| categoria: In breve

CRONOLOGIA/ Il primo anno di pontificato di Papa Francesco

E’ il 13 marzo 2013, ore 19.06. Dalla Cappella Sistina è fumata bianca. Alle 20.13, l’Habemus papam: Jorge Mario Bergoglio è il nuovo Papa. Argentino, 76 anni, è il primo sudamericano. Arriva «dalla fine del mondo», si chiama Francesco. Ecco il suo primo anno di pontificato: 14 MARZO – Il mattino dopo la sua elezione Francesco si reca presto a Santa Maria Maggiore. «Siate misericordiosi verso le anime. Pregate per me», dice ai padri domenicani penitenziari. 16 MARZO – Bergoglio incontra i giornalisti in Sala Nervi. Seimila i cronisti accreditati: «Avete lavorato tanto, osserva. 17 MARZO – »Buongiorno«, comincia così il primo Angelus di Francesco. È anche il giorno dell’esordio su twitter. 19 MARZO – 132 delegazioni provenienti da tutto il mondo si riuniscono a piazza San Pietro per la messa di insediamento. »Non abbiate paura della tenerezza«, esorta Bergoglio. 20 MARZO – Prima udienza generale in piazza San Pietro. Incontro con altre chiese fraterne 23 MARZO – L’abbraccio tra i due Papi fa il giro del mondo. Francesco è a Castel Gandolfo per incontrare Joseph Ratzinger. 28 MARZO – Giovedì Santo. Francesco lo celebra nel carcere minorile di Casal del Marmo a Roma. Lava i piedi anche due ragazze, una è musulmana: »Non fatevi rubare la speranza«. 29 MARZO- Via crucis al Colosseo: Rispondete al male con il bene 31 MARZO – Prima Pasqua a San Pietro, 250 mila i fedeli. Nel messaggio Urbi et Orbi Francesco chiede pace in Siria, Africa, Iraq e tra le due Coree. Basta tratta di esseri umani. 12 MAGGIO – Francesco proclama i suoi primi santi: la colombiana Laura Montoya y Upegui, la suora messicana Maria Guadalupe Garcia Zavala e gli 800 martiri di Otranto, la cui canonizzazione era stata annunciata da Ratzinger il giorno della rinuncia al ministero pettino. 26 MAGGIO – Papa Francesco visita la prima parrocchia romana, in periferia. »La realtà – dice – si vede meglio dalle periferie«. 2 GIUGNO – Alle 17 e per un’ora i fedeli di tutto il mondo si fermano per l’adorazione eucaristica nelle proprie chiese. Papa Francesco presiede a San Pietro. È la prima iniziativa di questo genere nella storia della Chiesa. 22 GIUGNO – Bergoglio non partecipa al concerto promosso dal Pontificio consiglio per l’evangelizzazione, per impegni di lavoro. La sedia destinata al Papa resta vuota, con polemiche. 5 LUGLIO – Pubblicata la prima enciclica »Lumen Fidei«: »assume« il lavoro di Ratzinger e lo integra. Il credente, scrive Bergoglio, »non è arrogante. La fede non è una verità che si può imporre«. Lo stesso giorno firma decreto per la canonizzazione di Giovanni Paolo II e ordina quella di Giovanni XXIII. 8 LUGLIO – Visita Lampedusa. Per ricordare i tanti migranti che hanno perso la vita in mare, lancia una corona di fiori in mare. »Oggi c’è una globalizzazione dell’indifferenza« e twitta »Dio ci giudica da come trattiamo gli immigrati«. 22 LUGLIO – Francesco parte per Rio de Janeiro dove si svolge la Giornata mondiale della Goventù. Giunto a Rio, l’automobile su cui viene trasferito alla residenza presidenziale è presa d’assalto dalla folla dei fedeli che lo acclama. Visita il santuario dedicato alla Madonna nera ad Aparecida e una favela. La veglia con due milioni di giovani si tiene nella spiaggia di Cobacabana: »Conto su di voi, demolite la violenza e l’odio«. 29 LUGLIO – Durante il viaggio di ritorno dal Brasile parla con i cronisti sull’aereo, dice: »Chi sono io per giudicare i gay?«. 7 SETTEMBRE – Indice una giornata di digiuno e preghiera per la pace in Siria e nel Medio Oriente. A piazza San Pietro una veglia: »La guerra è una sconfitta per l’umanità«. Manda anche una lettera ai leader dei G20 perchè evitino la guerra in Siria. 10 SETTEMBRE – In visita al centro Astalli di Roma: »I conventi chiusi ospitino i rifugiati«, afferma. 12 SETTEMBRE – Bergoglio scrive a Repubblica a proposito di non credenti: »Dio perdona chi obbedisce alla propria coscienza«. 19 SETTEMBRE – Intervista su Civiltà Cattolica: Bergoglio apre a donne che hanno abortito se pentite e invita ad accompagnare con misericordia divorziati e gay. 22 SETTEMBRE – È a Cagliari e incontra lavoratori e disoccupati: »Con voi contro l’idolo denaro, per il lavoro«. 4 OTTOBRE – È San Francesco, Bergoglio visita Assisi: »La Chiesa si spogli della mondanità«, un »cancro« che »uccide«. 26 OTTOBRE – Pellegrinaggio delle famiglie a San Pietro: »Quando in famiglia volano i piatti«, dice Bergoglio, le parole da usare sono »permesso, scusa, grazie«. 17 NOVEMBRE – Durante l’Angelus distribuita la Misericordina: 50 grani per il cuore da assumere ogni giorno. Sono 20 mila rosari in una scatolina simile a quella dei farmaci. 24 NOVEMBRE – Bergoglio chiude l’anno della Fede. Per la prima volta esposte in pubblico le reliquie di San Pietro. 26 NOVEMBRE – Esce »Evangeli gaudium«, esortazione apostolica a conclusione dell’anno della fede: è il manifesto programmatico del pontificato. Chiede a politici riforma finanziaria etica. 8 DICEMBRE – Bagno di folla a piazza di Spagna per l’Immacolata. »Il grido dei poveri non ci lasci indifferenti«. 11 DICEMBRE – Per il Time Bergoglio è la persona dell’anno 2013. 17 DICEMBRE – Il pontefice compie 77 anni e festeggia con messa e colazione a cui partecipano anche 3 clochard. 21 DICEMBRE – A pochi giorni da Natale Bergoglio visita i bambini malati al Bambin Gesù, »Gesù vi sta sempre vicino«. 25 DICEMBRE – Primo Urbi et Orbi di Natale: Francesco invoca pace per Siria, Iraq, Africa e una vita degna per i migranti. 6 GENNAIO – Visita presepe vivente in parrocchia periferia Roma 12 GENNAIO – Battezza 32 bambini nella Cappella Sistina. Tra loro anche Giulia, figlia di una coppia sposata solo civilmente. 14 FEBBRAIO – San Valentino, 25 mila coppie fidanzati in piazza San Pietro. »L’amore è per sempre, non fondarlo sulla sabbia«. 22 FEBBRAIO – Concistoro ordinario pubblico per la creazione di 19 nuovi cardinali. Questa »non è una corte, evitate intrighi«.

Ti potrebbero interessare anche:

BOLOGNA/ Venerdì sciopero generale, fermi trasporti, sanità, servizi
ROMA/Marino, immobili del Comune da oggi visibili sul sito
MILANO/ Presi dalla security tre writers alla stazione Cadorna
Vicenza, famiglia in ospedale per la cioccolata della nonna: era scaduta da 25 anni
L'aggressore del commissariato di Parigi veniva da un rifugio per migranti tedesco
Roma, uccide la moglie minaccia il suicidio: choc nel quartiere San Giovanni



wordpress stat