| categoria: sanità, Senza categoria

Molise, ci risiamo. Verso commissariamento per crescita del deficit

Il presidente della Regione Frattura

Crescono deficit e debiti della sanita’ molisana e il tavolo tecnico interministeriale chiede al governo di nominare un commissario ad acta al posto del commissario nonche’ presidente della regione, Paolo Frattura. Impietosa la relazione della riunione del 19 febbraio scorso, nella quale e’ stato analizzato il quadro contabile e di riordino del comparto della ventesima regione. A sette anni dalla stipula del piano di rientro, il Molise presenta uno squilibrio di cassa e di competenza, al 31 dicembre 2012, pari a 334 mln di euro, ovvero circa la meta’ del finanziamento statale annuale. “E’ come se la Lombardia – dicono i tecnici – avesse un debito pregresso di 9,7 miliardi di euro”. In merito al Programma operativo 2013-2015, che dovrebbe contenere il disavanzo e coprire il debito, il Tavolo evidenzia che “vi e’ un forte ritardo nella sua attuazione”. “Il Molise – si legge nella relazione – ha consolidato una rete di offerta assistenziale inefficiente e sovradimensionata per alcuni aspetti”. Per questo i tecnici ministeriali rilevano che vi sono le condizioni per la nomina di un commissario governativo, anche perche’ non “e’ piu’ procrastinabile una riprogettazione del Servizio sanitario regionale

Ti potrebbero interessare anche:

"Povero frustrato da 10 euro a pezzo", Grillo si vendica di un giornalista
Tumori, gli italiani trascurano la bocca. Poche diagnosi precoci
TASSA DI SOGGIORNO/ Assohotel, diremo ai clienti di non pagare. Pronti alla serrata
Classe, sorrisi e Roma. Totti si diverte ancora
MIGRANTI/ Stroncato traffico di clandestini, blitz dei Ros. Entravano nascosti in furgoni
Aci Catena, tangente 15 mila euro: arrestati sindaco, assessore e imprenditore



wordpress stat