| categoria: In breve

Bernanke fa “mea culpa”, ma guadagna subito 250mila dollari

Un ‘mea culpà che vale 250.000 dollari. Ben Bernanke pronuncia il suo primo discorso pubblico da quando ha lasciato la guida della Fed. E guadagna in 40 minuti più di quanto non abbia fatto nell’intero 2013, quando come presidente della Fed ha incassato 199.700 dollari. Un intervento in cui Bernanke ammette: «ho sottovalutato l’impatto dei mutui subprime», quelli al centro della crisi finanziaria. Una sottovalutazione che lo aveva spinto a prevedere, nel peggiore dei casi, solo un «moderato rallentamento» dell’economia. Invece – ammette Bernanke – gli Stati Uniti erano «sull’orlo dell’abisso» nel 2008 prima che fallisse Lehman Brothers. «La crisi non è una cosa che voglio di nuovo vivere»: sono stati «momenti molto, molto bui», afferma l’ex presidente della Fed, ammettendo anche difficoltà ed errori di comunicazione da parte della banca centrale americana nello spiegare la sua azione alla gente comune. «La reazione naturale di Main Street è ‘come potete salvare Wall Street e non salvare noi?’ L’argomentazione a questa domanda è complessa e non sempre siamo riusciti a fare il meglio», mette in evidenza Bernanke, precisando che spiegare come prevenire il collasso del sistema finanziario aiutasse l’economia e, di conseguenza, la gente è un discorso difficile. «La mia naturale inclinazione sarebbe stata di aiutare la gente. Ma la complessità nasce proprio su questo punto perchè per aiutare la gente è necessario fare cose molto spiacevoli, quali prevenire il collasso di grandi società finanziarie». Dall’ammissione di colpa Bernanke passa poi a difendere la Fed e la sua azione, senza la quale la ripresa sarebbe molto più debole. «Senza l’acquisto di asset non avremmo la ripresa che stiamo sperimentando» afferma Bernanke, sottolineando come l’allentamento monetario, con l’economia in via di guarigione, tornerà nel «kit d’emergenza della banca centrale». Bernanke ha lasciato la guida della Fed il 31 gennaio dopo otto anni al vertice, durante i quali si è trovato alle prese con la peggiore recessione dalla Grande Depressione.

Ti potrebbero interessare anche:

Spese «pazze» dei gruppi consigliari regionali? Per le sanzioni bisogna attendere
Truffa malati terminali, sciroppo'miracoloso' a 15mila euro
In nove mesi 100 mila imprese under-35
DOPING/ Schwazer patteggia otto mesi a Bolzano
Violenza sessuale, assolto a Roma il figlio dell'ex dc Vitalone
Lavoro, gioco d'azzardo, famiglia: ecco il messaggio del Card. Vallini alla Parrocchia di Sant'Ambro...



wordpress stat