| categoria: editoriale

Il Pd si sbriciola, allarme rosso

Tutto lo sforzo mediatico non basta, Renzi può conquistare il paese ma non il suo partito. Che è tutt’altra cosa. In parlamento vale tutt’altro, valgono altre regole, anche per la parità di genere ci sono problemi, le quote rosa non reggono alla prova finestra e non bastano le parlamentari bipartisan vestite di bianco. A Renzi mancano decine di voti del Pd e non ci sarà di conquistarselo, non sono bastate le alchimie del sistema Cencelli versione bignami usate per fare il governo e il sottogoverno. La fronda del partito sarà con lui solo se sarà capace di vincere da solo. Il Pd si sbriciola, i vecchi leaders se ne stanno ostinatamente sullo sfondo e di nuovi leaders all’orizzonte non se ne vedono. Renzi le tenta tutte, forse dovrebbe frenare gli entusiasmi mediatici e mettere sul tavolo un paio di successi. Di quelli che contano, tasse, pensioni, salario minimo,posti di lavoro. Ma se il Pd si spacca e guarda con sospetto il suo leader andiamo a fondo tutti. Un Pd unito, paradossalmente, serve anche ai suoi avversari.

Ti potrebbero interessare anche:

Dietro l'affaire Marò un preoccupante vuoto di potere
E ora sotto con il piano B. Ma gli italiani sono stanchi di aspettare
Libia, Gentiloni mette l'elmetto, siamo proprio messi male
Machiavelli a Palazzo Chigi
Violenza alle donne, violenza di Stato
Europee effetto caos. In qualche modo ne usciremo. Ma come?



wordpress stat