| categoria: salute

SALUTE/Con la Tv in camera i bambini ingrassano

La televisione in camera ‘regala’ ai bambini 500 grammi di peso in più ogni anno. L’ago della bilancia sale di mezzo chilo solo per la presenza dell’apparecchio in camera, senza contare quanto tempo i ragazzi passano a guardarla rispetto alle altre attività della giornata. La ricerca è stata fatta su un campione di oltre 6.500 bambini dai 10 ai 14 anni in 50 stati americani dalla Geisel school of medicine di Dartmouth e dal Norris Cotton cancer center. La ricerca è pubblicata su Jama Pediatrics. La Tv era presente nelle stanze del 59% dei ragazzini coinvolti nello studio che gli studiosi hanno seguito per 4 anni. L’indice di massa corporea aumentava di 0,24 dai 2 ai 4 anni e i chili in più, scorporati da altri elementi confondenti legati ad altre abitudini, sono di almeno 500 grammi ogni anno. “Il passo successivo sarà quello di quantificare gli effetti di altri tipi di schermi comunemente tenuti nelle stanze dei ragazzi, come quelli dei computer e degli smartphone”, osservano i ricercatori. “Lo studio quantifica, per la prima volta, l’aumento del peso dovuto semplicemente al fatto di avere la Tv in camera e conferma ciò che si dice da tempo – sottolinea Andrea Vania, docente di pediatria alla Sapienza e consulente per la nutrizione della Società italiana di pediatria, SIP – La televisione non dovrebbe essere messa nelle stanze da letto perché può incidere sullo stile di vita del bambino e diminuire le ore di sonno”. Sottolinea Vania: “La soluzione c’è ed è agire secondo il buon senso, quindi se c’è è bene levarla. Senza angosciarsi dei reclami dei figli che dureranno anche qualche settimana ma alla fine lo accetteranno. Le regole in famiglia vanno rispettate ma devono valere per tutti e i genitori dovrebbero dare il buon esempio per primi. Schermi Tv e di altri tipi è sicuramente meglio tenerli in stanze comuni, di socializzazione”.

Ti potrebbero interessare anche:

Germania, il colosso industriale Sap assume centinaia di soggetti autistici
Il primo uomo con la mano bionica. Dopo 15 giorni l'impianto funziona a pieno regime
Osteoporosi, patologia diffusa in oltre 80% delle donne over 65
Crisi, addio dieta mediterranea: -25% olio d'oliva, -7% frutta
TUMORI/L'oncologo: la parte sana corpo attacca quella malata
Alzheimer, novità per la cura: brevettato treno per "viaggio virtuale"



wordpress stat