| categoria: turismo

Vino che passione a Finger Lakes, New York

Sono undici laghi e dall’alto sembrano comporre le dita di una mano perche’ sono lunghi e stretti. E’ proprio dalla forma a dito che prende il nome la regione dei Finger Lakes, che con i suoi laghi caratterizza in modo del tutto particolare la parte occidentale di ‘Upstate’ New York, a nord della metropoli americana.

Gli undici laghi che attraverso la regione da est a ovest sono Otisco, Skaneateles, Owasco, Cayuga, Seneca, Keuka, Canandaigua, Honeoye, Canadice, Hemlock e Conesus. Alcuni di essi sono nomi di tribu’ indiane e non a caso Finger Lakes e’ la patria degli Iroquois che nel periodo coloniale riuscirono per due secoli ad impedire l’avanzata degli Europei nella zona. Nessuna meraviglia se la regione ha bellezze naturali da vendere, dai laghi appunto, alle cascate, ai parchi, all’unicita’ dei suoi paesini.

Ma Finger Lakes ha anche un altro primato, quella di essere la regione dello stato di New York con la maggiore produzione di vino. Da un capo all’altro dei laghi, le vinerie e i vigneti non si contano. I laghi, inoltre, essendo molto profondi, forniscono un ‘lake effect’ (effetto lago) che scarica neve sui vitigni che sorgono lungo le coste offrendo uno scenario del tutto suggestivo. Nonostante le temperature rigide invernali i grappoli restano protetti perche’ le piante immagazzinano calore durante l’estate. Le varieta’ spaziano dallo Chardonnay al Riesling, dal Gewürztraminer al Pinot noir dal Cabernet Franc al Vidal blanc.

L’esperienza di una tappa in una vineria, appena fuori Rochester una delle maggiori e’ Casa Larga, non e’ però completa senza aver provato il famoso ‘Ice Wine’, un prelibato vino da dessert che viene prodotto con l’uva congelata sulla vite. E non e’ solo il vino a ‘spopolare’ a Finger Lakes anche le birre hanno la loro bella fetta di notorieta’, al punto che puo’ valere il motto ‘Ottima birra nella regione del vino’. Ogni lago ha il suo bell’itinerario della birra con decine di varieta’, meglio gustarsele alla spina piuttosto che in bottiglia e in alcuni luoghi culto come il New York Wine and Culinary Center a Canandaigua o l’Empirebrew a Syracuse che combinano la degustazione anche il piatto giusto.

Se la natura e i suoi prodotti non sono sufficienti, Finger Lakes offre anche un paesaggio ‘cittadino’ con due delle sue principali citta’, Rochester e Syracuse. Entrambe le citta’ fanno la gioia anche dei bambini con le loro attrazioni. Rochester con il museo della Scienza e lo Strong Museum, ribattezzato anche il museo nazionale del gioco con la sua collezione di giocattoli di ogni genere oltre ad una vera e propria ‘National Toy Hall of Fame’ che ogni anno conferisce il titolo ad un giocattolo diverso.

Per i patiti della fotografia e non solo, un altro luogo culto e’ la casa di George Eastman, il fondatore della Kodak. E’ il tempio dell’evoluzione negli anni della macchina fotografica. La dimora custodisce inoltre l’archivio di pellicole cinematografiche piu’ vecchio al mondo. Qui si trova anche la pellicola originale di ‘Via col vento’. Syracuse, percorsa dal Canale Erie che lungo il fiume Hudson collega la citta’ di New York a Finger Lakes per un totale di quasi 600 km, oltre alla sua bellezza architettonica e’ anche il regno dello shopping con Destiny Usa, uno dei centri commerciali piu’ grandi degli Stati Uniti. Oltre a centinaia di negozi e svariati ristoranti, l’ultimo piano della mega struttura e’ dedicato all’intrattenimenti con decine di attrazioni spettacolari. Non distante da Syracuse si trova il villaggio Skaneateles che con il suo lago omonimo e poco piu’ di duemila anime e’ un luogo ‘stressfree’, dove regna la cultura dello slow style e del godersi la vita. Qui non c’e’ ombra di alcuni stereotipi americani come ad esempio i fast food perche’ appunto danno l’idea del mordi e fuggi.

Dulcis in fundo, Finger Lakes ha anche diversi resort da neve ai piedi delle montagne di Bristol, Greek Peak e Toggenburg. In particolare Greek Peak offre anche un parco acquatico al coperto, una sorta di montagna russa che corre lungo un versante della montagna.

Ti potrebbero interessare anche:

Riparte in Sardegna il trenino verde
Weekend d’autunno a Basilea. Arte e shopping natalizio nella città svizzera
Selinunte, l'asta del pesce all'ombra dei templi
Pasqua e primavera sulle Dolomiti, tutte le proposte di Cortina. Impianti aperti fino a maggio
Estate: Italia al top in Europa per presenze turistiche
Fai: 23 'Luoghi del cuore', dalla Certosa di Calci ai Vigneti di Rolle



wordpress stat