| categoria: politica, Senza categoria

Via libera a decreto legge sulle droghe. Resta distinzione tra leggere e pesanti

Col decreto sulle droghe resta intatta la distinzione tra droghe leggere e droghe pesanti, che la legge Fini-Giovanardi aveva eliminato e la sentenza della Consulta ha di fatto ripristinato: una delle tabelle è specifica per la cannabis e i suoi derivati.Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto che reintroduce le tabelle per la classificazione delle sostanze stupefacenti e che prevede anche norme precise contro i ‘cartelli’ delle aziende del farmaco dopo il caso Novartis-Roche.

La sentenza della Corte costituzionale sulla legge Fini-Giovanardi ”aveva creato un vuoto normativo che ha prodotto emergenze nelle ultime settimane, e per questo siamo dovuti intervenire con un atto di urgenza per il ripristino delle tabelle sulle sostanze stupefacenti”. Lo ha detto il ministro Lorenzin dopo il Consiglio dei ministri.

”Circa 500 nuove droghe e sostanze sintetiche erano uscite dall’alveo della regolamentazione” per effetto della sentenza della Corte sulla legge Fini-Giovanardi, che ha cancellato le tabelle sulle sostanze stupefacenti dal 2006 ad oggi, ha aggiunto.

“E’ fantastico, ci saremmo scontrati in una riunione che è durata in tutto 40 minuti! In armonia il Cdm ha ripristinato le tabelle sanitarie, abbiamo affrontato il tema dal punto di vista sanitario mentre il tema politico è stato rimesso al Parlamento”. Così il ministro Beatrice Lorenzin nega uno scontro sull’equiparazione tra droghe leggere-pesanti.

Il Cdm è stato preceduto dal comitato interministeriale sulla spending review. Il commissario alla spending Carlo Cottarelli ha illustrato le proposte al comitato interministeriale, riunitosi a P.Chigi. Il comitato, spiega Palazzo Chigi in una nota, ha cominciato “un percorso analitico delle singole voci per costruire la revisione della spesa con risultati a breve e nell’arco del triennio

Ti potrebbero interessare anche:

ISRAELE/ Governo, la destra dà spazio ai centristi
Codice Camaldoli, i cattolici tornano in campo
Zingaretti annuncia, zona franca nel porto di Civitavecchia
Tavolino selvaggio al Pantheon, denunciato il titolare di un bar
Renzi: le tasse non aumentano, basta cittadini bancomat
GIALLO VERDE/ Gli italiani hanno deciso di fidarsi



wordpress stat