| categoria: politica, Senza categoria

“Ispezione” di Grillo e dei parlamentari M5S

di battute tra Beppe Grillo e il commissario unico di Expo 2015, Giuseppe Sala. Nel corso della visita in massa dei Cinquestelle al cantiere di Rho-Pero, Sala ha rivendicato che “le carte sono trasparenti, tutto è trasparente”. E Grillo ha risposto: “Qui era partito in un altro modo, con altri nomi… Ma noi comunque facciamo un po’ di fiato sul collo, non dovete offendervi, veniamo e diamo due occhiatine…”. Stretta di mano e poi il leader M5S si è diretto in una cascina nei dintorni per il pranzo; alle 15 ci sarà l’appuntamento al Parco delle Cave insieme a circa 80 parlamentari e portavoce 5 stelle della Regione Lombardia e del Comune di Milano.
L’ispezione era iniziata in mattinata: alla partenza molte persone della delegazione (circa 120 tra parlamentari del M5S e consiglieri) avevano indossato una maglietta bianca con la scritta ‘Expo invaders’ che riprende i loghi dell’Expo e del M5S aggiungendovi il disegno di proiettili stilizzati stile videogioco. La delegazione era arrivata al campo base del cantiere a bordo di due pullman, preceduti dall’auto su cui viaggiava Grillo che ha documentato ogni tappa del tour con foto postate su Twitter.

Ti potrebbero interessare anche:

IDI/1 - I commissari: valuteremo se costituirci parte civile
Sull'asfalto una guerra quotidiana, ventimila incidenti gravi all'anno, due feriti ogni ora
Fenice, l'Africaine apre la stagione lirica
USA/ L'ex presidente Usa ha il cancro, farà trattamenti
Governo, Mattarella pronto con l'outsider
ROMA TRASTEVERE: SI' AI TAVOLINI SULLE STRISCE BLU



wordpress stat