banner speciale sanremo 2020
| categoria: In breve

GRAN BRETAGNA/ 4500 bambini costretti a perquisizione personale da parte della Polizia

Più di 4500 fra bambini e ragazzi, di età compresa fra i 10 e i 16 anni, sono stati sottoposti a perquisizione personale dagli agenti di Scotland Yard negli ultimi cinque anni. È quanto si legge sul sito dell’Evening Standard, secondo cui circa un terzo di loro sono stati rilasciati senza incriminazione. L’anno scorso circa 803 giovanissimi hanno subito la procedura, che prevede di togliere alcuni o tutti i vestiti e anche il controllo di parti intime. Così tanti controlli sono condotti contro la criminalità giovanile che è diffusissima a Londra: la polizia è alla ricerca di sostanze stupefacenti e armi, visto che le baby gang sono solite spacciare droga e portare affilatissimi coltelli con cui spesso feriscono o uccidono i coetanei. La notizia ha suscitato comunque polemiche. «La perquisizione personale è disumana e degradante e i bambini non devono essere sottoposti a questo tipo di trattamento se non nei casi in cui non ci siano altri metodi possibili che possono usare gli agenti», ha detto Sophie Khan, direttore del gruppo Police Action Centre.

Ti potrebbero interessare anche:

SCHEDA/ Cannes, tutti i premi del 67/mo festival
Contraffazione: Venezia, sequestrati oltre 3mila oggetti
Sanità, carceri meno affollate ma allarme infezioni
Grecia, lotta contro il tempo per l'accordo entro il 20
Omicidio Ancona, morto anche il padre della 16enne
Parcelle degli avvocati alle stelle in Gran Bretagna, anche mille pound l'ora



wordpress stat