| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Campidoglio, 1.200 volontari hanno censito i senza fissa dimora

Si e’ conclusa la tre giorni organizzata da Roma Capitale e dalla Fondazione De Benedetti per conoscere quanti e chi sono i senza fissa dimora che popolano la citta’. ”Abbiamo promosso con la Fondazione De Benedetti il censimento ‘Raccontami 2014′ – ha detto l’assessore al Sostegno Sociale e Sussidiarieta’ di Roma Capitale, Rita Cutini – perche’ vogliamo capire come la crisi economica abbia cambiato il volto della poverta’ in citta’ e studiare interventi sempre piu’ mirati che abbiano come obiettivo la cosiddetta ‘prima accoglienza’ ma che prevedano allo stesso tempo percorsi di inclusione sociale”. La risposta dei romani all’iniziativa e’ stata massiccia, fanno sapere dalla Fondazione. Piu’ di 1.200 volontari e piu’ di 40 associazioni coinvolte. Lunedi’ 17 marzo, 550 volontari hanno percorso l’intero territorio cittadino, contando i senza fissa dimora in ogni Municipio. Martedi’ 18, in 700 hanno svolto interviste ai clochard ospiti dei dormitori (convenzionati e non, inclusi nel Piano per le emergenza freddo) o nei punti in cui vengono distribuiti pasti caldi. Mercoledi’ 19, 700 volontari, invece, hanno intervistato i senza fissa dimora in base alle segnalazioni del censimento effettuato il lunedi’ precedente. I volontari (in parte provenienti dal mondo dell’associazionismo e in parte privati cittadini di ogni eta’) hanno partecipato all’iniziativa utilizzando i propri mezzi o percorrendo vaste aree della citta’ a piedi, a dimostrazione del loro effettivo coinvolgimento. Le associazioni di volontariato hanno contribuito attivamente al censimento, mettendo a disposizione spazi per realizzare le formazioni e lo smistamento delle squadre dei volontari (21 punti di smistamento sul territorio della citta’). Circa 600 volontari sono stati formati nelle settimane precedenti alla rilevazione, nel corso di 21 sessioni di formazione organizzati in sette posti diverse della citta’. Adesso i dati raccolti saranno elaborati da La Fondazione de Benedetti e messi a disposizione di Roma Capitale. ”Grazie a questo progetto – ha dichiarato il sindaco Ignazio Marino – riusciremo ad avere una fotografia reale e aggiornata di quanti oggi a Roma vivono in strada. Oltre ai numeri, infatti, potremo conoscere le caratteristiche di un fenomeno in continuo mutamento e aggravato dalla crisi economica in corso. Sara’ cosi’ possibile migliorare la programmazione di politiche sociali e di assistenza mirate ed efficienti sull’intero territorio cittadino”.

Ti potrebbero interessare anche:

Mastella, Travaglio condannato a risarcimento da 10mila euro
SCHEDA/ Il bimbo morto in auto, cos'è l'amnesia dissociativa
Omicidio al Trullo: ucciso un uomo con nove coltellate
A Roccaraso si scia anche a Pasqua: neve record
Roma dichiara guerra al traffico, entro il 2018 il bonus mobilità
Roma, vigili fermano uomo con 80mila euro di multe a carico



wordpress stat