| categoria: sport

Assist dell’arbitro e goleada, la Samp travolge il Verona

l'allenatore della Sampdoria Mihajlovic

La Samp defenestra, senza tanti complimenti, Giulietta e in più pesca il ‘jolly’ dell’assist involontario sulle gambe dell’arbitro Calvarese che serve palla per il secondo gol blucerchiato. È la partita perfetta per la Sampdoria che schianta il Verona e riscatta la sconfitta della settimana precedente con l’Atalanta. Per i gialloblù di Mandorlini arriva la terza sconfitta consecutiva. Mihajlovic aveva annunciato cambiamenti e ne fanno le spese Eder, Obiang e Okaka che partono dalla panchina. Undici confermato invece quello di Mandorlini. Partenza a tutto gas della Sampdoria che al 3′ passa già in vantaggio grazie a Sansone, velocissimo a ribattere in rete un tiro di Renan era finito sul palo alla sinistra di Rafael. Il Verona reagisce subito ma Toni sbaglia da pochi passi il pareggio tirando addosso a Da Costa che respinge senza problemi. Poco dopo ci provano ancora gli ospiti con Iturbe ma la sua botta dal limite finisce a lato. Per i gialloblù è l’ultima vera azione perchè la Sampdoria prende in mano il timone del gioco cercando con insistenza il raddoppio che arriva al 23′ dopo che Sansone per due volte si era reso pericoloso trovando però Rafael. La rete del 2-0 è la combinazione perfetta di fattore ‘C’ e velocità: dall’angolo Gabbiadini cerca un compagno fuori area, il pallone colpisce però quasi sui piedi l’arbitro Calvarese che devia la sfera creando un perfetto assist per Renan il cui rasoterra si infila alla destra di Rafael. La gara è ormai in mano ai blucerchiati e il Verona oppone ben poca resistenza tanto che al 38′ arriva il terzo gol dei padroni di casa. Palombo taglia il campo con un diagonale che trova Sansone a sinistra, l’esterno va sul fondo e appoggia in mezzo per Soriano che appoggia in rete senza difficoltà. Il riposo non cambia la situazione. Al rientro in campo infatti è ancora solo Sampdoria. Al 3′ ecco la quarta rete, un capolavoro di Soriano che parte dalla mediana, si libera di un avversario e al limite incrocia con un diagonale a mezza altezza imparabile per Rafael. Il Verona sembra stordito e crolla del tutto al 13′ quando Palombo segna la quinta rete direttamente su punizione, complice in questo caso l’errore di Rafael che prende gol sul proprio palo. Defenestrata Giulietta, i blucerchiati evitano di infierire sulla squadra di Mandorlini. Toni e compagni cercano comunque il gol della bandiera ma in tre occasioni, con Toni, Rabusic e Iturbe, trovano ad opporsi un super Da Costa. Nel finale spazio all’esordio di Salamon, salvezza matematica a un passo e sorpasso in classifica sul Genoa.

Ti potrebbero interessare anche:

TENNIS/Wta Miami, Pennetta ed Errani Ko al terzo turno
Lazio-Torino superpareggio inutile, l'Europa si allontana
De Jong regala il derby al Milan, forse l'Europa non è persa
Milan, al via l'era Inzaghi, Balotelli resta un rebus
Doping di stato, fuori la Russia dall'atletica mondiale?
Tris della Roma al Sassuolo, si riprende il secondo posto



wordpress stat