| categoria: attualità

AEREO SCOMPARSO/Protestano i familiari delle vittime

Tensione molto alta stamattina dinanzi all’ambasciata della Malaysia a Pechino, dove si stanno radunando centinaia di parenti dei passeggeri del volo MH370 della Malaysia Airlines, precipitato e disperso nell’Oceano Indiano. Due autobus di poliziotti sono arrivati per mantenere l’ordine e i manifestanti hanno attaccato alcuni agenti. I poliziotti hanno chiuso le strade intorno alla rappresentanza diplomatica per permettere una marcia dei parenti che issano cartelli e striscioni, oltre ad indossare magliette con slogan contro le autorità malesi, colpevoli a loro dire di non aver fornito informazioni utili, di aver ritardato e distorto le informazioni. Attesa oggi una nuova conferenza stampa del premier malaysiano Razak, che ieri ha confermato l’inabissamento del volo della Malaysia Airlines. Interrotte intanto a causa del maltempo le ricerche nell’oceano Indiano. Gli Usa hanno inviato un veicolo sottomarino in grado di localizzare le scatole nere.

Ti potrebbero interessare anche:

Comunali: si vota 26 e 27 maggio, ballottaggi 9-10 giugno
MPS, confermate le accuse nei confronti della "banda del 5%"
Sondaggio: gli studenti votano Grillo (30%)
Asse Roma-Parigi-Berlino, la Ue riveda le norme sull'asilo
"Chi chiede asilo dovrà lavorare". Cambio di passo sui migranti
Ragusa, volontari Vvf appiccavano roghi per incassare le indennità



wordpress stat