| categoria: Roma e Lazio

ROMA/Tor di Valle: il nuovo stadio della Capitale come il Colosseo

Il nuovo stadio di Roma

Il nuovo stadio dei sogni, il Colosseo 2.0 nascerà quando la Roma comincerà il nuovo campionato, ossia nel 2016. Sarà finanziato interamente da privati e non ci saranno fondi pubblici. Ad annunciarlo è la proprietà Usa del club giallorosso che, in Campidoglio, ha presentato il progetto del nuovo stadio romanista dell’architetto americano (originario del Colorado) Dan Meis: 300 i milioni di euro previsti per la costruzione del solo impianto, un miliardo l’investimento complessivo, di 52.500 la capienza, estendibile a 60 mila posti. Meis ha progettato nella sua carriera lo Staples Center di Los Angeles, uno stadio “trasformabile” a Saitama, in Giappone, e ha rinnovato il Madison Square Garden di New York. Inoltre, nella zona a sud-ovest della Capitale, a Tor di Valle, accanto all’impianto sorgerà una struttura di altissimo livello che ospiterà gli allenamenti della squadra: ci saranno due campi regolamentari, uno di piccole dimensioni, palestre e strutture di riabilitazione fisica. L’area d’intrattenimento sarà attiva sette giorni su sette grazie alle presenza di numerosi negozi, ristoranti e spazi per eventi. Il progetto, dovrebbe durare solo 2 anni, e creare anche tanti posti di lavoro. «Lo stadio – ha aggiunto il sindaco Ignazio Marino – porterà crescita a tutta Roma. Saremo la prima città che costruirà un impianto del genere con la nuova legge. Noi sorveglieremo il progetto e staremo nei tempi: avremo 90 giorni di tempo per valutarlo. Analizzeremo la sostenibilità economica dell’opera, ma anche i vantaggi per la città in termini di mobilità urbana. È un opera che si potrà realizzare in tempi brevi, anzi, voglio lanciare una sfida a a Pallotta: che lo stadio sia pronto per la stagione 2016-2017. Miglioreremo la mobilità urbana tra Eur e Fiumicino. La costruzione avverrà in una zona urbanizzata. Non occupiamo nuovo terreno agricolo, utilizziamo aree urbane». Il cronoprogramma prevede la presentazione ufficiale dello stadio al Comune entro 20 giorni. Entro tre mesi l’amministrazione capitolina darà il suo parere sulla fattibilità dell’intervento. In seguito bisognerà attendere 180 giorni per la conferenza dei servizi che, una volta approvata, sancirà il via libera ai lavori di costruzione. Il nuovo stadio sarà di forma ovale, contrariamente alle previsioni che lo volevano squadrato sul modello degli stadi del baseball americani, con una copertura rossa che si accenderà di notte. Un anello di copertura parzialmente in vetro e all’interno un grande monitor sospeso visibile a 360 gradi. Tutto intorno il Roma village, con tanto verde ma anche diverse strutture accessorie. All’evento di presentazione erano presenti anche i giocatori del presente e del passato come Francesco Totti, Daniele De Rossi, Miralem Pjanic, Morgan De Sanctis, Bruno Conti, Paulo Roberto Falcao, Sebino Nela, e delle istituzioni, a partire dal sindaco di Roma, Ignazio Marino.

Ti potrebbero interessare anche:

Alemanno vara il suo comitato, nella squadra Saltamartini, Cutrufo e Augello
Acqua all'arsenico, allo studio un approvvigionamento alternativo nel Viterbese
Armati di mazze da baseball, nella notte il raid contro un gruppo di immigrati: tre feriti e un arre...
Il degrado finisce sul New York Times: «Marino onesto, ma può fermare il declino?»
"Tenetevi i rifiuti in casa". Sciopero Ama ed è caos
Processo a Raffaele Marra con rito immediato il 25 maggio



wordpress stat