| categoria: turismo

Al via a maggio la II edizione di DiVetro – Biennale d’arte del vetro di Sansepolcro

Dedicata al vetro, nelle diverse declinazioni, la seconda edizione di DiVetro – Biennale d’arte del vetro contemporaneo, organizzata a Sansepolcro con il patrocinio di Provincia di Arezzo e Comune di Sansepolcro dal 10 al 25 maggio 2014. Un appuntamento che conferma il successo della manifestazione del 2012, nata da un’idea dell’Associazione Culturale DiVetro e dalla tenacia nel far riconoscere il valore e le qualità del vetro – materiale antichissimo, affascinante e fortemente simbolico – nello scenario dell’arte contemporanea.
Una rinnovata sfida anche per i quattro noti artisti che hanno riconfermato la propria presenza a DiVetro 2014: Tommaso Cascella, Bruno Ceccobelli, Antonella Farsetti e Dominique Landucci. A loro si affiancano Alessandra Baldoni, Graziano Marini, Rita Miranda e Oliviero Rainaldi che contribuiscono ad ampliare l’orizzonte artistico instaurando un dialogo personale con la materia che vede anche l’impiego di altre tecniche come la fotografia e la ceramica raku.
L’aspetto sperimentale dell’incontro di ciascun artista con il vetro e l’osservazione delle sue dinamiche interne, che arrivano ad includere l’imprevisto, rappresenta un elemento di forza e di novità del progetto. Prerogativa fondamentale della Biennale d’arte del vetro contemporaneo è, infatti, che ogni artista realizzi la propria opera in vetro fuso lavorando sul posto, nella sede della Farsetti Factory di Sansepolcro. Anche per questa seconda edizione della rassegna, che come la prima è connotata da una “freschezza pionieristica”, gli artisti invitati hanno interpretato nella totale libertà le tematiche di cui si sono fatti portavoce, che oscillano intorno al concetto di natura e cultura. DiVetro – Biennale d’arte del vetro contemporaneo si snoda attraverso tre sedi storiche della città toscana. Come nella precedente edizione lo storico Palazzo Inghirami ospita i lavori degli artisti, insieme al video di Valter Lazzerini che documenta le varie fasi di realizzazione delle opere. Palazzo Pretorio apre le porte ai lavori degli allievi del workshop organizzato dall’Associazione Culturale DiVetro nel corso del biennio 2012-2014. Rappresenta, poi, una novità il coinvolgimento dei bambini della scuola d’infanzia San Biagio di Gricignano, stimolati a produrre i lavori esposti nel Museo della Vetrata, che si ispirano a “favole cucite” che rendono omaggio alla poetica della nota artista Maria Lai. DiVetro – Biennale d’arte del vetro contemporaneo è una manifestazione vivace che coinvolge l’intera cittadinanza di Sansepolcro, creando un ponte tra passato e presente in cui la riflessione sulle molteplici sfaccettature del vetro è anche l’occasione per stimolare aggregazione e sperimentazione.

Ti potrebbero interessare anche:

Ultime pedalate estive nel Salisburghese
Grecia, inaugurata la "passeggiata di Aristotele"
Cortina, ferragosto tra spettacolo, tradizione e cultura
Agriturismo: salgono 2% in 2013,sempre più multiservizi
MELPIGNANO/ Taranta, sabato il concertone. Previste 150mila persone
"Ai confini della Meraviglia", focus sui Borghi Marinari



wordpress stat