| categoria: Roma e Lazio

Tassa di soggiorno, ritorna l’incubo. “Una stangata”

Se l’amministrazione capitolina vuole aumentera la tassa di soggiorno, se lo può scordare”. Non si è fatta attendere l’ira delle associazioni degli albergatori dopo l’ipotesi ventilata dal Comune di ritoccare al rialzo il contributo che i turisti devono sborsare per pernottare nella Capitale.

“E’ una follia bella e buona quella di aumentare il contributo di soggiorno – dichiara Anna Crispino Presidente Assohotel – L’amministrazione deve colpire gli abusivi della ricettività non deve andare ad aumentare il contributo. Sarà una vera stangata per le famiglie e i turisti in generale se saranno aumentate con i numeri che ho appreso in questi giorni. Ai tavoli si è sempre parlatodi politiche per incentivare i turisti a tornare nella capitale, ecco, questa decisione va proprio in quella direzione”.

Nell’ultima ‘puntata’ tra amministrazione e categorie che vide nel 2011 l’introduzione del contributo di soggiorno , Assohotel Roma Confesercenti, l’associazione imprenditori d’albergo, in prima battuta si oppose e provocatoriamente uscì dal tavolo delle trattative. Rientrò poi per limitare i danni. Questa volta se la direzione è quella annunciata ci sarà solo un’opposizione dura ed irremovibile.
“Ormai si naviga a vista in questo settore – afferma il coordinatore turismo Roma e Lazio di Confesercenti Daniele Brocchi – I buchi di bilancio sono talmente grandi che tra poco arriveranno a tassare anche chi siede nelle panchine pubbliche. L’aumento del contributo di soggiorno non è un danno solo per gli albergatori ma per i tour operator che hanno venduto i viaggi e per tutte le altre categorie che subiranno lo spostamento dei flussi in altre mete turistiche per evitare stangate sonore. Inoltre si prevede anche l’aumento dell’occupazione di suolo pubblico. Questo è buffissimo, da una parte si tolgono i tavolini all’aperto per fare pulizia in nome del decoro, dall’altra si aumenta il canone per quei pochi che occuperanno. Non parliamo poi del piano Bus, siamo alla frutta”.

Ti potrebbero interessare anche:

Gianicolo, la musica è troppo alta: giovane ucciso a colpi di cacciavite da un indiano
Corteo dei movimenti, delegazione da Nieri e tende ai Fori Imperiali
Il centro di Roma sempre più pedonale, domani tocca al Tridente
BOCCEA/ Il padre dei due fratelli rom indagato per omicidio. Oggi Casapound in piazza
Incendio alla Magliana, a fuoco anche eternit. Nube tossica. Ancora fiamme a Castelfusano
FDI, 'CON ASSE PD-5STELLE VIA LIBERA PER CASE POPOLARI AI ROM'



wordpress stat