| categoria: sport

F1/ Malesia, delusione Ferrari: ‘Non possiamo essere soddisfatti’

«Non possiamo essere soddisfatti»: Stefano Domenicali, team principal della Ferrari, è molto netto nell’indicare lo stato d’animo della scuderia di Maranello dopo la seconda prova del mondiale di Formula 1. Al Gran premio di Malesia, sul circuito di Sepang, le Mercedes hanno confermato il loro predominio, «hanno gestito la corsa dall’inizio alla fine». La Ferrari è stata costretta a inseguire, ed è rimasta ancora fuori dal podio, con Alonso quarto e Raikkonen, seppur oggi sfortunato, addirittura 12mo. Per il manager della Rossa la gara di Sepang «ci ha dato l’idea del passo di gara delle Mercedes. Noi dobbiamo cercare di mettere a posto meglio la macchina». In ogni caso, Alonso è terzo nel mondiale piloti e «questo – aggiunge il team principal Ferrari – ci dà la spinta a mantenere alta la concentrazione e cercare di fare meglio. Bisogna risolvere i problemi e mettere in fila tutte le cose che sappiamo esserci. Non è più il momento delle parole, bisogna passare ai fatti». Deluso ma anche fiducioso è Fernando Alonso che ha sottolineato «i molti progressi fatti» che però non sono stati sufficienti: «anche gli altri hanno fatto dei miglioramenti, dobbiamo cercare di fare uno step ancora più grande, perchè siamo ancora indietro». «Nei primi giri – ha aggiunto Alonso – tutto ha funzionato correttamente, abbiamo fatto un pit stop super, nella partenza c’è stato un pò di pattinamento ma non abbiamo perso posizioni». Insomma, per Alonso la Rossa «non è ancora al top, ma siamo nel gruppo dei primi, questa è la cosa più positiva dopo queste prime due gare». Forte il disappunto per l’altro ferrarista, il finlandese Kimi Raikkonen, che s’è ritrovato praticamente fuori corsa appena dopo la partenza a causa di un contatto con Magnussen, che gli è costato la foratura di una gomma: ‘Non so che cosa sia successo, non ho sentito nulla -ha detto Raikkonen. So solo che all’improvviso la gomma si è sgonfiata, il mio gp è finito in quel momento. Ora penso alla prossima gara«. Appuntamento in Bahrein il 6 aprile.

Ti potrebbero interessare anche:

Il Torino affonda il Livorno con una tripletta di Immobile
Inter, pari beffa con il Celtic, rinascita di Palacio
VOLLEY/ Qualificazione per Rio, le azzurre battono 3-2 la Turchia e vanno al pre-olimpico
Inter, spunta Simeone per sostituire Mancini
Italia, che brutta figura. E ora ci aspetta la Spagna
ROMA; NAINGGOLAN VERSO INTER, SANTON IN TRATTATIVA



wordpress stat