| categoria: attualità

Per la canonizzazione di Wojtyla e Roncalli eccellenza tecnologica in 3D

«Il progetto è davvero molto ambizioso e rappresenta un bell’esempio di cooperazione da parte dell’eccellenza tecnologica mondiale». Con queste parole monsignor Dario Viganò, direttore del Ctv, anticipa l’iniziativa che, in occasione della cerimonia di canonizzazione di Papa Giovanni XXIII e di Papa Giovanni Paolo II che si svolgerà domenica 27 aprile in piazza San Pietro, coinvolge aziende internazionali come Eutelsat, Globecast, Sky e Sony sotto la guida dal Centro Televisivo Vaticano per la produzione delle immagini e i cui dettagli sono illustrati oggi pomeriggio nell’aula Paolo VI in Vaticano. «Queste aziende -riferisce ancora Viganò- hanno accettato di buon grado di mettere a fattor comune la propria esperienza per servire il Papa, la Santa Sede e il pubblico globale. Il risultato è un mix tecnologico mai sperimentato prima ed altamente innovativo, per favorire la condivisione nel mondo di un momento così importante per la storia della Chiesa». Con monsignor Dario Viganò, direttore del Ctv, ad illustrare l’accordo di partnership saranno padre Federico Lombardi, portavoce della Santa Sede e direttore della sala stampa vaticana, monsignor Claudio Maria Celli presidente del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni sociali e i leader delle aziende coinvolte.

IL PORTALE DELLA CANONIZZAZIONE
È in corso di completamento il portale www.2papisanti.org che sarà fruibile in cinque lingue -italiano, inglese, francese, spagnolo, polacco- e intende «ricordare, anche nella denominazione, l’importanza rappresentata dall’abbinamento dei due Papi Santi, Carol Wojtyla e Angelo Roncalli», come spiegano padre Federico Lombardi, portavoce del Vaticano, e monsignor Walter Insero a capo dell’ufficio comunicazioni sociali del Vicariato di Roma retto dal cardinale Agostino Vallini. Nelle varie sezioni, saranno reperibili notizie, iniziative, informazioni, contatti relativi al grande evento e corredati anche da documenti biografici, foto e video che consentono di approfondire il percorso verso la santità di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II. Inoltre, sarà scaricabile gratuitamente l’applicazione ‘Santo Subitò nei formato Android e iOS, in lingua italiana, inglese, spagnola e polacca. Infine, sono già esistenti i link nei social media di Facebook, Twitter, You Tube, mentre Google offrirà la possibilità di seguire in ‘hangout’ i briefing che si terranno quotidianamente nella settimana che precede la cerimonia di canonizzazione dei due Papi.

I NUMERI DEI FEDELI
«Nessuna previsione» sui numeri relativi alla presenza dei fedeli in piazza San Pietro domenica 27 aprile. «Diciamo che saranno sicuramente in tanti», si limita ad affermare padre Federico Lombardi, portavoce dei Vaticano, che invita tutti a «venire a Roma con fiducia e con tranquillità, senza eccessivi timori». Quanto alle previsioni, alcune delle quali parlano addirittura di milioni di presenze, per padre Lombardi «è una stima esagerata, specie se consideriamo che dal sagrato della basilica fino al lungotevere possono stare in piedi circa 200 mila persone, arrivando se stanno ‘strette’ al massimo a 250 mila. In ogni caso parliamo di grandi numeri»

NOTTE BIANCA DI PREGHIERA
Il sabato che precede la celebrazione, a partire dalle 21, le chiese del centro di Roma saranno aperte ai fedeli per la preghiera e le confessioni. Verrà proposto uno schema elaborato dall’ufficio liturgico del Vicariato di Roma per la veglia, con brani biblici e testi tratti dagli scritti dei due Papi, per offrire spunti alla meditazione. In 11 chiese del centro storico -Sant’Agnese, San Marco, Sant’Anastasia, Santa Maria in Vallicella, San Giovanni dei Fiorentini, Sant’Andrea della Valle, Sant’Ignazio, Sacre Stimmate, Santi Apostoli, San Bartolomeo all’Isola Tiberina e Chiesa del Gesù- la liturgia sarà celebrata in diverse lingue. Un incontro speciale per i giovani, sempre in preparazione della canonizzazione dei Papi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, sarà organizzato il 22 aprile alle 20.30 nella cattedrale di San Giovanni in Laterano: a presiederlo sarà il cardinale Agostino Vallini, vicario di Papa Francesco per la diocesi di Roma, con l’intervento dei postulatori delle due cause dei beati Wojtyla e Roncalli.

POSSIBILE PARTECIPAZIONE DEL PAPA EMERITO
«È chiaro che c’è una certa attesa» per una eventuale presenza di Benedetto XVI alla canonizzazione di Roncalli e Wojtyla «dopo che – ha ricordato padre Federico Lombardi – lo abbiamo visto al concistoro e papa Francesco ha detto che è una istituzione per la Chiesa. Possiamo dare per chiaro – ha proseguito padre Lombardi – che è stato invitato, però manca ancora un mese, è una possibilità aperta, ma non c’è alcuna sicurezza, a una distanza di tempo così ampia. Non è il caso – ha concluso Lombardi – di fare prematuramente delle previsioni precise, lasciamogli valutare serenamente»

Ti potrebbero interessare anche:

MANI SULLA CITTA'/ Appalti polizia, a Benevento 16 misure cautelari, in carcere anche il presidente ...
Dopo la chemio Chavez appare senza capelli
Italiani e nuovi media, 4 su 10 usano il web per informarsi
MIGRANTI/ Accordo in extremis sui Balcani a Bruxelles
Mafia Capitale, con Carminati e Buzzi riprende il processo nell'aula bunker
Reggio, sbarcati 814 migranti, un ferito con arma da fuoco e 10 donne incinte



wordpress stat