| categoria: turismo

I clienti negli hotel preferiscono la colazione gratis al servizio di wi-fi

Sembra essere lo stomaco a guidare i viaggiatori quando si tratta di votare i servizi migliori offerti dagli hotel. Una ricerca di Hotels.com ha infatti svelato che la colazione gratuita è stata eletta «facility» preferita dai viaggiatori in hotel, scalzando dalla prima posizione la vincitrice dello scorso, il wi-fi. Il wi-fi si trova ora in terza posizione, superato in classifica non soltanto della colazione gratuita, ma anche dalla possibilità di avere il ristorante in hotel. La top 10 delle facilities preferite, scelte tra 33 diverse possibilità, include poi il parcheggio, aree fumatori, caffè e tè a disposizione nella lobby dell’albergo all’arrivo. Tra i servizi ritenuti meno importanti, invece, ci sono le facilities per bambini, quelle per animali e il parrucchiere. Anche il centro congressi e le sale meeting non sono tra i servizi fondamentali per gli intervistati, anche se un terzo dei rispondenti è composto da viaggiatori d’affari. Per quanto riguarda invece la facility preferita all’interno della propria camera, il wi-fi balza in cima alla classifica, seguito dal bagno con doccia, mentre l’assistenza ai bambini in camera è ritenuto il servizio meno importante. Alison Couper del brand Hotels.com commenta: «I viaggiatori sembrano avere a cuore in modo particolare la provenienza del cibo che mangiano e questo è evidente anche nei risultati della nostra indagine. Vista l’importanza sempre crescente della tecnologia, è sorprendente vedere che il wi-fi abbia perso la prima posizione nella classifica delle facilities preferite in hotel, mentre è ancora molto importante all’interno della propria camera, segno che rimanere in contatto quando si è fuori casa rimane una priorità».

Ti potrebbero interessare anche:

Bic Lazio organizza passeggiata multimediale nel centro storico di Viterbo
Inverno in Carinzia tra piste da sci e terme
A tutto sci, viaggio in Trentino Alto Adige /1
Istat, in 10 anni raddoppiano aziende agrituristiche
In cammino sulle "Italian Wonder Ways"
Siracusa e Syracuse, due città in nome del sale



wordpress stat