| categoria: sport

NUOTO/ Assoluti, Detti e Pellegrini protagonisti a Riccione

Il derby da record europeo tra Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri negli 800 stile libero, lo show di Federica Pellegrini nei 400 stile libero, i primi 10 pass azzurri per Berlino 2014. Queste le cose principali della prima giornata dei campionati assoluti di Riccione. Il pubblico che ha riempito i gradoni dello stadio del nuoto ha assistito ad un pomeriggio spettacolare. Le prime emozioni le ha regalate Federica Pellegrini (CC Aniene) che ha vinto i suoi 400 stile libero con un ottimo 4’04«56 centrando la qualificazione europea, eguagliando la dodicesima prestazione personale (Pechino 2008) e nuotando per la seconda volta in carriera a questi livelli nel mese di aprile. »Sono veramente contenta -ha affermato la veneziana-. Da gennaio abbiamo nuotato qualche chilometro in più e fare 4’04« adesso è importantissimo, se consideriamo anche che non è stata finalizzata al 100%. Oggi è arrivata una grandissima conferma e rientrare tra le prime prestazioni mondiali dell’anno è una soddisfazione, una gratificazione ed uno stimolo maggiore. Se vogliamo portare avanti questa gara bisognerà nuotare molto veloce fin dall’inizio e ci stiamo lavorando. Domani stop, dopodomani ho i 200 dorso e poi i 200 stile». La super sfida Detti-Paltrinieri nella prima serie degli 800 stile libero merita la copertina della giornata. Hanno chiuso entrambi sotto al record europeo precedente che Federico Colbertaldo aveva stabilito nel 2009 col costumone (7’43«84). Ha vinto Detti (Esercito/SMGM Team Lombardia), all’ultima vasca, con 7’42»74; subito dietro ha toccato Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto) con 7’43«01. «Ho provato il mio solito sprint -ha spiegato Detti- a distanza di un anno questa volta ha funzionato. Allenarsi insieme è sempre una gara perchè nessuno dei due ci sta mai ad arrivare dietro, anche se è un semplice allenamento». «I 5000 li faccio per provare nuove cose -ha sottolineato Paltrinieri- ma gli 800 e i 1500 rimangono le mie gare. Sono soddisfattissimo del record nei 5000 ma tra le due prestazioni preferisco il 7’42» negli 800 stile libero, gara che farò più spesso«. Poche parole e tanta emozione per il tecnico Morini. »Sono troppo emozionato perchè vedere tutti e due nuotare sotto il record europeo è incredibile. Una gioia grande, una emozione profonda. Lasciatemeli abbracciare«. Primati personali per Stefania Pirozzi (Fiamme Oro/CC Napoli) e Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto) nei 200 farfalla ed entrambe con il biglietti per Berlino in mano. Pirozzi ha vinto con 2’07»82, davanti alla Polieri seconda con 2’09«30. Record italiano cadetti per Niccolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi) nei 100 dorso con 53»98, tempo che gli è valso il secondo posto dietro a Christopher Ciccararese (CC Aniene, 53«94), ma il tempo è più che sufficiente per qualificarsi a Berlino 2014. Soddisfatto il direttore tecnico della Nazionale Cesare Butini. »Hanno risposto tutti benissimo! È stato un inizio scoppiettante. Quello che volevamo, un avvicendarsi di giovani e meno giovani in un mix di alto livello. Su tutti, è ovvio, che spiccano i tempi di Detti, Paltrinieri, Pellegrini e Pirozzi. Un bell’inizio davvero. Bravi ai ragazzi e ai loro allenatori«.

Ti potrebbero interessare anche:

Inter ciclone tiene il passo, Verona tra le big
TENNIS/New Haven: dopo la Vinci, subito fuori la Errani
Conte: "L'azzurro si merita, non avrò pietà per nessuno"
Ore decisive per Inzaghi, Milan a Tassotti e Brocchi?
Basket: Sassari, un altro ko, Venezia seconda da sola
Allegri con la Juventus fino al 2018 per 5 milioni netti a stagione



wordpress stat