| categoria: politica

Finanziamento illecito, Alemanno interrogato in Procura

L’ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno, è stato interrogato nel pomeriggio in Procura in relazione all’inchiesta su una presunta tangente da 30 mila euro. Nel procedimento, all’attenzione del Pm Paolo Ielo e Mario Palazzi, Alemanno è accusato di finanziamento illecito assieme ad altri tra cui l’ex presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. Massimo il riserbo degli inquirenti sul contenuto dell’atto istruttorio durato circa un’ora e mezza. La vicenda risale al 2010 e riguarda un’operazione di telemarketing politico, celata da un falso sondaggio, svolta in prossimità delle elezioni regionali del Lazio: una dazione di denaro commissionata dalla società di consulenza «Accenture» alla Coesis a favore del listino dell’ex presidente della Regione Lazio. Per questi fatti sono finiti agli arresti domiciliari Fabio Ulissi, storico collaboratore dell’ex sindaco e Giuseppe Verardi, ex manager della Accenture. Secondo chi indaga il pagamento sarebbe avvenuto per il tramite di Ulissi.

Ti potrebbero interessare anche:

Grillo: "Nessun governissimo con noi, si mettano il cuore in pace"
Totoministri, incognita Tesoro, spunta l'ipotesi-spacchettamento
Al voto la prima volta per città metropolitane e province
Caso Biagi, scontro a distanza Scajola-famiglia sulle scuse
Lega Nord, Bossi e Belsito rinviati a giudizio per la truffa rimborsi
GOVERNO/ M5S contro la nomina di Migliore, premiato il salto sul carro del vincitore



wordpress stat