| categoria: Cultura

MOSTRE/ A Milano Nanni Balestrini con ‘Dominare il Visibile’

Poeta, romanziere ed artista concettuale, Nanni Balestrini assume quest’ultima veste nella mostra ‘Dominare il visibilè, dal 16 aprile al 31 maggio alla Fondazione Marconi di Milano.. Per l’occasione Balestrini ha realizzato due complesse installazioni. La prima riprende le pubblicazioni ‘I Maestri del Colorè, dedicate dai Fratelli Fabbri ai principali esponenti della storia dell’arte ed apparse nelle edicole nei primi anni Sessanta. Le immagini delle principali opere di questi artisti, come apparivano sulle copertine dei fascicoli, sono state trasposte su tela nel formato naturale degli originali da Belestrini, che ha così creato una galleria virtuale con riproduzioni di opere di artisti come Paolo Uccello, Paolo Veronese, El Greco, Peter Paul Rubens, Eugene Delacroix. Balestrini è quindi intervenuto, al fine concettuale di ‘Dominare il visibilè, inserendo sulle immagini ritagli dei testi scritti, che completavano i fascicoli sui ‘Maestri del Colorè. Per la seconda installazione in mostra, l’artista ha fatto ricorso invece a quelli che ha chiamato ‘paesaggi verbalì, composti da testi di diversa comunicazione mediatici, destrutturati con ritagli e quindi ricomposti, lasciando tuttavia spazio a sovrapposizioni di larghe macchie nere. L’installazione è accompagnata da un’ambientazione sonora, in cui più voci pronunciano frammenti sconnessi di parole. Per Balestrini tutto questo sta a significare «il collasso comunicativo che caratterizza la nostra epoca».

Ti potrebbero interessare anche:

Venezia-cinema, premi Kineo a Bertolucci, Morricone, Ferilli
TEATRO/ Lavia e "I pilastri della società"
MOSTRE/ Il Veronese a Londra, i fasti del Rinascimento
Eco attacca Internet, "dà parola a legioni di imbecilli"
Trent'anni fa il più grande incidente nuclerare del dopoguerra
TEATRO: AL VIA MOSTRA 'MANICOMIO! MANICOMIO!', PIRANDELLO AL TEATRO VALLE



wordpress stat