| categoria: primo piano, Senza categoria

Oltre la decenza. Il ramoscello d’ulivo? Dieci euro

Oltre ogni limite. Lo scenario: piazza del Sacro Cuore, nel pieno centro di Pescara. E’la domenica delle Palme, nella chiesa che si affaccia sulla piazza il parroco sta benedicendo i ramoscelli d’ulivo per i fedeli, alla fine della Messa. Ma fuori c’è una realtà sconcertante: decine di persone (rom?) offrono a chi passa e a chi esce dal tempio ramoscelli d’olivo infiocchettati, “in offerta”, anche con elaborate composizioni (dieci euro). Come fossero mimose o rose. Qualcuno ci casca, qualcuno sfila via intimidito. Ci sono addirittura dei banchetti, con la “merce” (sempre i ramoscelli d’ulivo) diligentemente esposti. C’è chi pensa si tratti di fare un’offerta (a chi e per conto di chi?) e si trova a mercanteggiare il prezzo di un ramoscello che di benedetto non ha nulla. Nessun sembra cogliere l’enormità di quanto sta accadendo, non c’è l’ombra di una divisa in giro. All’interno della Chiesa la voce gira, la gente si interroga sconcertata. L’anziano sacerdote, sconsolato, allarga le braccia. Nessuno reagisce. Evidentemente c’è disagio, paura. Quelle “persone, là fuori”, fanno il bello e il cattivo tempo. I dispensatori di ramoscelli d’ulivo a pagamento sono certamente “pagani” nel senso tecnico del termine, probabilmente di fede musulmana. Per loro è un traffico (illecito) come un altro. Offrono/vendono un prodotto che appartiene ad un rito, che è parte pregnante di una liturgia. Una sorta di vendita di indulgenze. Incredibile. Chi l’ulivo consacrato l’ha preso dalle mani giuste si allontana quasi furtivo, per sfuggire all’assalto concentrico dei venditori. Accade anche questo. Nell’indifferenza generale.

Ti potrebbero interessare anche:

Bagnasco: "I cattolici non disertino le urne, no al disimpegno"
Alitalia, cancellato lo sciopero del 18 aprile
Avvelena il marito con l'insulina, arrestata
Col freddo dieta 'controcorrente',più calorie ma linea salva
Allarme Interpol, caccia a camion carico di esplosivo rubato in Belgio
Puglia, tutto pieno, estate boom per il turismo



wordpress stat