| categoria: In breve, Latina

Latina, avvocati sul piede di guerra contro il Tribunale

​Gli avvocati di Latina tornano a denunciare la crisi del Tribunale pontino, sottolineando il totale disinteresse delle istituzioni. Un’assemblea i è svolta al liceo Classico, dove gli avvocati sono stati ospitati dopo il diniego della Corte d’Assise da parte del presidente del tribunale Giuseppe D’Auria.
Una decisione aspramente criticata dagli avvocati che hanno deciso di «sospendere immediatamente ogni intervento sussidiario e di sostegno sia economico che organizzatorio delle attività giudiziarie».

In sostanza stop agli aiuti dell’Avvocatura al Tribunale, sintomo di rapporti ormai sempre più tesi. Tanto che è stato anche revocato il consenso alla deroga dal regolamento per quanto riguarda gli orari di apertura al pubblico: gli avvocati si atterranno scrupolosamente a quanto prevede la legge e impugneranno davanti al Tar gli atti illegittimi. Bloccati anche gli aiuti economici e legati all’uso della strumentazione. Sembra un “muro contro muro” che tuttavia non coinvolge la magistratura, che anzi gli avvocati vogliono coinvolgere nella battaglia.

L’assemblea chiede anche l’immediata fissazione di criteri oggettivi nella gestione dei ruoli. Sollecitata anche l’assegnazione delle cause civili della soppressa sezione di Gaeta, rimaste in un limbo a rischio di prescrizione.

A D’Auria, in una lettera inviata anche al ministro dell Giustizia, si contesta il fattodi prendere decisioni senza neanche consultare l’Ordine. La missiva, firmata dal presidente degli avvocati Giovanni Malinconico, contiene una analitica descrizione dei disagi che il Tribunale vive quotidianamente a causa del personale scarso ma anche della disorganizzazione.

Ti potrebbero interessare anche:

MOTORI/ Alla Maserati 'Ghibli' il premio Novità dell'anno di Quattroruote, seconda l'elettrica Bmw i...
RIFIUTI/ A Ponza raccolti oltre 200 penumatici abbandonati nel porto
Morta nel dirupo, chiesta la perizia psichiatrica per il fidanzato
DOPODERBY/ In strada trovata una bomba carta con chiodi rimasta inesplosa
Fiumicino, contro l'abusvismo i tassisti "testano" l'autogestione
Arrestato latitante indagato in inchiesta "Meeting point"



wordpress stat