| categoria: sanità

Truffe per un miliardo alla Sanità: falsi ricoveri ed esenzioni truccate

Un danno erariale di quasi un miliardo di euro provocato dalle truffe al servizio sanitario nazionale. E’ quanto emerge dal rapporto della guardia di finanza dei controlli compiuti nell’ultimo anno A compiere le irregolarità erano medici e operatori del settore spesso d’accordo con i pazienti o con gli agenti assicurativi. E le verifiche dei primi mesi del 2014 confermerebbero il trend.
Gli accertamenti, che nel 2013 hanno portato a 1.173 persone denunciate, con 742 funzionari pubblici sottoposti a richiesta di risarcimento dalla Corte dei Conti, hanno portato alla luce un giro di false esenzioni, finti ricoveri nelle strutture private e iperprescrizioni di farmaci. Tra gli illeciti più frequenti, gli interventi estetici spacciati per operazioni su gravi patologie, e quindi rimborsati con cifre superiori a quanto previsto per l’intervento effettuato: così, per il Servizio Sanitario Locale, rinoplastiche diventano settoplastiche, e ritocchi al seno o alle cosce assumono l’importanza di operazioni salva-vita.

Nel mirino dei militari della guardia di finanza anche le autocertificazioni contraffatte, e le relative attestazioni compiacenti dei medici, per l’esenzione dai ticket. In otto casi su dieci, nei controlli effettuati, sono state rilevate irregolarità. Record di illeciti anche nella prescrizione di farmaci: in Campania, per esempio, l’emissione di ricette è di sette punti superiori alla media nazionale. Beccati, tra gli altri, medici che prescrivevano farmaci anche a persone emigrate all’estero o decedute.

Ti potrebbero interessare anche:

Axa premia un progetto per bambini dislessici
NOCOMMENT/ Boldrini scrive alla Lorenzin sulla chiusura del punto nascite a Fabriano
Ospedale di Avezzano, ultimata la ristrutturazione del Centro trasfusionale
IL PROBLEMA/ Assistito solo un autosufficiente su tre. E gli altri
A ROMA 4 GIORNI DI CONFRONTI PER CURE PALLIATIVE PEDIATRICHE
CORONAVIRUS/ Compri i farmaci e te li portano a casa grazie ad una piattaforma web gratuita



wordpress stat