| categoria: Senza categoria, sport

Incredibile, Trapattoni conteso in Africa. Lo vogliono tre nazionali

Marocco, Costa d’Avorio o Algeria. C’è l’Africa nel futuro di Trapattoni, ancora da commissario tecnico, dopo l’ultima esperienza alla guida dell’Irlanda e il quadriennio trascorso, dal 2000 al 2004, al timone della Nazionale azzurra. Il decano degli allenatori italiani, ormai da tempo globetrotter della panchina, ha guidato 12 squadre diverse in Europa, nei suoi 40 anni di carriera da mister. Ora, a 75 anni (li ha compiuti il 17 marzo scorso) sta per varcare una nuova frontiera: un altro continente. Ha infatti ricevuto tre offerte da altrettante nazionali africane e le sta vagliando con attenzione e curiosità: dovrà in breve tempo scegliere in quale paese vivere questa sua ennesima esperienza all’estero, dopo quelle quasi sempre felici con Bayern (2 volte), Benfica, Stoccarda, Salisburgo e Irlanda.

Erano noti i contatti per allenare la Costa d’Avorio (numero 21 del ranking Fifa), dopo il Mondiale per il quale la squadra di Drogba si è qualificata. Ma nel frattempo sono arrivare altre due chance: l’Algeria, altra nazionale che prenderà parte al Mondiale brasiliano (da numero 25 del ranking), e soprattutto il Marocco (precipitato al numero 76 della classifica), che ha appena cambiato i vertici della federazione e intende rilanciarsi anche con la Coppa d’Africa 2015, della quale è paese organizzatore. L’Algeria, che parrebbe la concorrente sfavorita, per scavalcare le avversarie avrebbe proposto un tandem: a Tardelli, vice di Trapattoni, la panchina dell’Under 21. Emissari di tutte e tre le squadre sono comunque in contatto col Trap, che sta per prendere la sua decisione: 7 mesi di inattività, per l’instancabile mister che in questa stagione ha ricevuto offerte anche da Galatasaray e Lazio, sono davvero troppi.

Ti potrebbero interessare anche:

Egitto, notte di sangue musulmani-cristiani. Almeno cinque morti
USA/ Accuse a McDonald's, bruciature dei dipendenti curate con la maionese'?
FOCUS/ Telecom, Vivendi contro tutti e vince. Niel avvertito
Aperto a Milano cimitero dedicato agli animali domestici
Champions, doppio Higuain e la Juve ipoteca la finale
ENOGASTRONOMIA, ZINGARETTI: «CHEF COLONNA AMBASCIATORE ECCELLENZE TERRITORIO



wordpress stat