| categoria: Cultura

ARTE/ Scoperte a Come due opere inedite di Leonardo da Vinci

Scoperti due inediti di Leonardo da Vinci: un disegno che raffigura un busto di giovane donna e una terracotta, probabilmente l’unica opera di questo tipo realizzata da Leonardo. È il risultato degli studi condotti da Ernesto Solari, artista e studioso del maestro toscano, presentati a Como. L’analisi effettuata da Solari sul disegno ha portato alla scoperta di una probabile firma ‘Da Vincì, sopra l’occhio sinistra della ragazza raffigurata. Questo dettaglio, insieme all’esame al radio carbonio 14, ha portato lo studioso a trarre la conclusione che l’opera appartenesse, sicuramente, alla scuola leonardesca, se non direttamente al maestro, almeno a qualcuno dei suoi migliori allievi come Salai o Francesco Melzi. Controversa è l’identità del soggetto rappresentato: potrebbe trattarsi di Isabella d’Aragona, Bianca Sforza o, addirittura lo stesso Salai. L’attribuzione a Leonardo della terracotta è quasi certa; l’oggetto risale alla scuola toscana di fine 1400 e inizio 1500, come confermano gli esami effettuati da Solari. Tra gli elementi che permetterebbero di attribuire al pittore questa scultura sono gli occhi socchiusi e i boccoli dei capelli. Se venisse confermato che l’opera è stata davvero realizzata dal maestro, sarebbe il primo caso di una scultura attribuita a Leonardo. Fonti dell’epoca testimoniano, infatti, che egli si dedicò anche alla scultura, ma gli esperti non sono mai riusciti a rinvenire nemmeno un esemplare da attribuire con certezza alla sua produzione.

Ti potrebbero interessare anche:

MOSTRE/ Gli appuntamenti al Macro di Testaccio (Museo d'Arte Contemporanea di Roma)
NATALE DI ROMA/ Piero Angela e il Foro di Augusto duemila anni dopo
MOSTRE/ "Pablo Picasso-la fierezza del predatore" a Torino
Accademia della Crusca nei supermercati Coop per far amare l'italiano
Andrea Mantegna al Museo Civico di Viterbo
QUI VITERBO/ Articolo, forma e colori della Tuscia, mostra concorso di artigianato



wordpress stat