| categoria: Cultura

EDITORIA/ Il New York Times aumenta la pubblicità: è la prima volta in tre anni

La raccolta pubblicitaria del New York Times aumenta per la prima volta in tre anni: nel primo trimestre la raccolta per la carta stampata è salita del 3,7%, più quindi del +2,2% registrato dalla raccolta di pubblicità online. Buoni risultati che mostrano – secondo gli analisti – come la cura dell’amministratore delegato Mark Thompson stia funzionando. I ricavi del gruppo sono saliti del 2,6% a 390 milioni di dollari nei primi tre mesi dell’anno, ma l’utile operativo è calato a 22 milioni di dollari dai 28 milioni di dollari dell’anno precedente. Un calo – afferma il New York Times – legato agli investimenti per la crescita effettuati. I ricavi dagli abbonamenti digitali sono saliti del 13,6% rispetto al primo trimestre del 2013 a 40 milioni di dollari, con la società che ha aumentato il numero degli abbonati online di 39.000 unità portando a quota 799.000 il numero degli abbonati solo online. L’anno si è aperto «bene con una crescita dei ricavi seguita dal lancio di nuovi prodotti digitali», afferma Thompson, mostrandosi però cauto sulle prospettive per la pubblicità per il resto dell’anno. Thompson infatti prevede un calo della raccolta su base annua nel secondo trimestre: «non si può ancora cantare vittoria sulla pubblicità, ci attendiamo una volatilità mensile e ammettiamo che ci troveremo a far fronte ad alcuni confronti difficili su base annua con l’anno che va avanti».

Ti potrebbero interessare anche:

Morto lo scrittore Carlo Castellaneta
E' morto Marcello D'Orta, scrisse "Io speriamo che me la cavo"
Un incontro tra "montanari" il libro di Lino Zani dedicato alla figura di Giovanni Paolo I...
"Euromusic fest" a Bracciano fino al 3 agosto
MOSTRE/ Staino, tra satira e sogni "finalmente"a Roma
Sembra una tela ma è digitale



wordpress stat