| categoria: esteri

EGITTO/Nuove condanne contro i pro-Morsi, pene fino a 30 anni

Mohamed Morsi

Nuove condanne nei confronti dei Fratelli musulmani. La Corte d’Assise di Minya, in Alto Egitto, ha condannato oggi 37 sostenitori del deposto presidente islamista Mohamed Morsi a pene fino a 30 anni di reclusione, per avere partecipato a manifestazioni non autorizzate e avere attaccato le forze dell’ordine lo scorso agosto. Lo apprende l’ANSA da fonti giudiziarie. In particolare sei pro-Morsi sono stati condannati a 30 anni di prigione, uno ad un anno, mentre gli altri a pene dai tre ai cinque anni. Il tribunale ha assolto invece quattro sostenitori della Confraternita, mentre un altro è stato definitivamente prosciolto dalle accuse. A presiedere la Corte è stato il giudice Saied Youssef Sabri, lo stesso che qualche settimana fa aveva pronunciato 529 condanne a morte nei confronti dei pro-Morsi, sollevando un’ondata di critiche a livello internazionale. In un altro procedimento al tribunale di Kafr El-Kheikh, nella regione del Delta del Nilo, 13 membri dei Fratelli musulmani sono stati condannati a 17 anni di reclusione ed uno solo a 21

Ti potrebbero interessare anche:

FRANCIA/Hollande: promessa mancata, disoccupazione sale
Oggi voto fiducia su Juncker, rischio franchi tiratori
SIRIA/ Damasco reagisce, il blitz turco è una "flagrante aggressione"
Battaglia a Ramadi, la bandiera dell'Isis sul compound del Governo
Yemen, ucciso leader di Al Qaeda
Nucleare Iran, ore decisive. Ma Khamenei attacca gli Usa



wordpress stat