| categoria: Roma e Lazio

Fermati sei studenti-pusher , spacciavano a ricreazione al Virgilio

Spacciavano senza alcun timore nel cortile della scuola durante l’ora di ricreazione, pensando che il liceo fosse una sorta di «zona franca», lontana dagli occhi indiscreti delle forze dell’ordine.
Così non è stato. Oggi i carabinieri hanno notificato misure cautelari ad alcuni studenti del Virgilio, storico liceo di via Giulia, con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti: obbligo di dimora per gli indagati minorenni e obbligo di firma per i maggiorenni.

L’operazione dei militari è scattata al termine delle indagini avviate ad ottobre dello scorso anno su segnalazione del personale dell’istituto. I carabinieri hanno osservato a lungo quanto succedeva durante l’ora di ricreazione nel cortile del liceo, raccogliendo video e prove schiaccianti ai danni degli studenti, sembra sei, due minorenni e quattro maggiorenni, che smerciavano hashish e marijuana a scuola.

Due degli indagati, un maggiorenne e un minorenne, erano stati già arrestati in passato perchè colti in flagranza di spaccio droga proprio vicino al Virgilio.

Ti potrebbero interessare anche:

Tor Bella Monaca, dopo l'omicidio del 17enne nella notte scontro tra bande di pusher
Colosseo chiuso in mattinata per assemblea sindacale. Turisti delusi
Due milioni di nuovi poveri nel Lazio, disoccupati, precari e pensionati
E' un bollettino di guerra, tredici alberi caduti in una mattinata, quattro in mezz'ora a Monteverde
PROTESTA NCC A ROMA, MEZZI LUMACA E DISAGI A TRAFFICO SU COLOMBO
Accoltellato a Termini perché porta il crocifisso. Salvini alza la sicurezza, M5S attacca



wordpress stat