| categoria: sanità Lazio

RIETI/ Riapre (con più posti) il centro diurno Alzheimer di Cantalice

Da lunedì avrà inizio la nuova gestione del Centro Diurno Alzheimer di Cantalice. La struttura offrirà a un maggior numero di pazienti, nei primi stadi della malattia, occasioni di socializzazione e trattamenti terapeutici per il mantenimento delle capacità residue a costi notevolmente inferiori rispetto al passato. «Anche questo intervento – spiega l’assessore Stefania Mariantoni – come i Cafè Alzheimer, rientra nel Piano finanziato dalla Regione Lazio che vede il Comune di Rieti capofila di tutti i distretti della provincia. Con la nuova gestione abbiamo restituito ai cittadini un servizio dignitoso ed efficiente tacitando le diffidenze della prima ora. Il costo totale del servizio, rispetto al 2012, si è quasi dimezzato, gli utenti, nel 2012 fermi al numero di 5, saranno da subito 12 e potranno arrivare a 18 e la loro quota di compartecipazione passa da circa 500 euro a 130 euro al mese. Con il centro Alzheimer abbiamo fatto quasi un miracolo garantendo alle famiglie che si trovano in condizioni di fragilità il supporto di una struttura e di un servizio a basso costo. Tutto questo – conclude – è stato possibile grazie alla collaborazione di tutti, dai distretti, al Comune di Cantalice, alla Asl».L’amministrazione comunale, dopo aver avviato la nuova gestione del Centro Diurno di Cantalice e pubblicato il bando per i Cafè Alzheimer, a breve darà risposte anche agli anziani che si trovano in uno stadio della malattia più avanzato.

Ti potrebbero interessare anche:

Un anno fa chiudeva l'ospedale di Anagni, ecco la situazione odierna
Sabotaggio dell'ossigeno al San Camillo, la Procura indaga, ipotesi vendetta
Umberto I, che fine ha fatto il progetto di rifarlo nuovo al Tiburtino?
Ok unanime, nasce il registro regionale dei tumori voluto da M5S
Via libera a 16 assunzioni nei consultori della Asl RM6
CIVITAVECCHIA: ICTUS A BORDO NAVE PER GENOVA, SALVO GRAZIE A ELICOTTERO 118



wordpress stat