| categoria: politica

IL PERSONAGGIO/ Chi è Amedeo Matacena, il latitante che ha inguaiato Scajola


Figlio dell’armatore che negli anni ’60 diede vita al traghettamento nello Stretto di Messina, è stato deputato di Forza Italia per due legislature. Più volte oggetto di indagini, è stato condannato in via definitiva a cinque anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. E’ latitante dallo scorso anno
Amedeo Matacena junior, 50 anni, è un ex parlamentare di Forza Italia. Figlio dell’omonimo armatore che negli anni ’60 diede vita al traghettamento nello Stretto di Messina, è stato deputato di Forza Italia per due legislature, la XII e la XIII, dal 1994 al 2001, ed è stato più volte oggetto di indagini della magistratura.

È riparato all’estero dopo essere stato condannato in via definitiva a cinque anni di reclusione per il reato di concorso esterno in associazione mafiosa. Attualmente latitante, lo scorso luglio è stato individuato a Dubai dai Carabinieri ed è stato fermato dalla polizia del luogo, ma gli Emirati Arabi Uniti non hanno concesso alle autorità italiane l’estradizione. È dunque rimasto a piede libero nella capitale araba, poiché in quel paese la legislazione non prevede il reato di concorso esterno in associazione mafiosa.

L’ex parlamentare forzista era stato condannato dalla Corte d’Assise d’Appello di Reggio Calabria nel luglio 2012 e la sentenza è stata confermata dalla Cassazione il 6 luglio 2013. Nel 2010 un’altra sentenza lo aveva visto assolto, ma la Cassazione aveva annullato il processo con rinvio ad altro collegio. L’ex parlamentare era stato coinvolto nell’inchiesta denominata “Olimpia”, condotta dalla Dia negli anni ’90. Era stato accusato di essere un punto di riferimento della cosca Rosmini di Reggio Calabria. L’avvocato generale Francesco Scuderi, che aveva chiesto sei anni di condanna, aveva sostenuto in aula che, nonostante non fossero stati prodotti significativi vantaggi materiali per la cosca, dal riconoscimento del patto sarebbe comunque derivato un rafforzamento del prestigio della consorteria di ‘ndrangheta

Ti potrebbero interessare anche:

IL PUNTO/ Speziali, l'uomo a Beirut di Scajola e Dell'Utri
COMUNALI/ Firenze, Nardella sfiora il 60 per cento
SCUOLA/Renzi conferma con un tweet, il 29 le linee guida
Rom, Alfano: "Espellere i nomadi che non sottoscrivono un patto con lo Stato"
M5S scarica Pizzarotti. Fico: "Ricandidarlo? Pensiamo a cose più importanti"
M5S, Di Maio: tra i candidati anche il capitano De Falco



wordpress stat