| categoria: Dall'interno

Aumentano gli occupati in part time involontario, 83% in 5 anni

Il part time dilaga, tanto che ormai anche per gli uomini non è più un tabù. E sembra essere tutto ‘merito’ della crisi, vista l’incidenza del part time involontario (61,6%). Sono, infatti occupati a orario ridotto pur volendo lavorare a tempo pieno, dice l’Istat, 2 milioni 470 mila persone, con un’impennata dell’83% (+1 milione 121 mila) rispetto al 2008. Sono in gran parte donne (1 milione 729 mila), ma non manca la componente maschile (742 mila), raddoppiata in 5 anni.

Ti potrebbero interessare anche:

ANCONA/ Si getta dal balcone di casa, depresso per la figlia disabile
Sora, violentata e uccisa la professoressa scomparsa. L'assassino, stupratore seriale, ha confessato
GAY/ Foto blasfeme a Bologna, la polemica finisce in Procura
Rimborsopoli, in 4 anni oltre 500 indagati
Arriva il super autovelox che vede se usi il telefono in auto
Per Pasqua riaprono le piste a Campo Imperatore sul Gran Sasso.



wordpress stat