| categoria: editoriale, Il Commento, Senza categoria

Italia sotto assedio, non c’è via d’uscita?

Arrivano a centinaia, a migliaia. A decine muoiono in mare, gli altri li salviamo. Onestamente è difficile avere le idee chiare in proposito e non si può ragionare a colpi di slogan o di parole d”ordine. Respingimenti, solidarietà sono due termini solo apparentemente antitetici che vanno riempiti di contenuti, anche se Alfano, cavalcando l’onda emotiva si sta facendo una buona campagna elettorale. L’Europa non ci aiuta? Non ci aiuta neanche su altri fronti, ma forse noi non siamo capaci di imporci come interlocutori credibili. Se la nostra credibilità politica sul piano internazionale è molto vicina allo zero risulta difficile contrattare e battere i pugni sul tavolo. Certo è che non possiamo nemmeno subire una situazione come quella che si prospetta senza tentare di reagire. In Italia c’è posto per tutti? Con quello che ci costa la gestione dell’operazione immigrati potremmo dare la pensione a tutti e alzare gli assegni minimi, quindi una soluzione va trovata prima che la barca (italiana) affondi. Hanno fatto il giro del mondo le fotografie delle reti contro le quali si fermavano i tentativi dei migranti clandestini a Melilla, enclave spagnola in NordAfrica. Ma da quelle parti sparano sui clandestini…Noi li salviamo, li accudiamo e poi li perdiamo, liberi nel nostro paese. E’ l’effetto caos, che spaventa e che trasforma un’operazione di solidarietà in una questione di ordine pubblico: E’ imbarazzante rispondere picche a chi ti chiede aiuto, si può dire stringiamoci un po’, dove c’è per dieci c’è per cento. Ma non è questa, non può essere questa la politica di un paese. Chi ha diritto di stare, chi ha motivi per stare resti. Per gli altri deve esistere un sistema di controllo, di rifiiuto, di espulsione e insieme di garanzie.

Ti potrebbero interessare anche:

Non c'è il premier, ma ci sono i soldi: 40 miliardi alle imprese per uscire dalla crisi
Napoli batte la Samp (2-0) e si avvicina alla Roma
PALLANUOTA/ Mondiali, il Settebello batte il Canada e vola ai quarti
STUDIO/ I disturbi del sonno aumentano i rischi di ictus
Foglietta, noi donne e quel gusto di essere imperfette
LIberi e Uguali, non ci sono le condizioni per partecipare alla Giunta Zingaretti



wordpress stat