| categoria: sanità

Maroni, in Lombardia via ad ambulatori aperti di sera e nei week end

Il presidente della Regione Lombardia Maroni

Via libera definitivo in Lombardia all’operazione ambulatori aperti ‘by night’ e nei weekend. La Giunta regionale nella seduta di oggi «ha dato il via libera», annuncia il governatore Roberto Maroni nella conferenza stampa dopo-Giunta. Si prevede l’apertura «tutte le sere dal lunedì al venerdì fino alle 22, il sabato fino alle 15 e la domenica mattina». Già da domani, spiega Maroni, «sarà possibile effettuare le prenotazioni negli ambulatori di 14 ospedali per una serie di esami che ogni singola struttura definirà, ed entro una settimana potranno iniziare le prime visite». Le aperture serali e nei weekend «sono importanti – sottolinea – Consentiranno a chi lavora tutta la settimana di non dover prendere un permesso, magari non retribuito, per poter andare a fare gli esami del sangue. Nonostante i problemi emersi, sui quali voglio fare piena chiarezza, la sanità lombarda rappresenta un sistema d’eccellenza, che funziona e che è in grado di fare anche questo». L’iniziativa, conclude, «parte in via sperimentale, per vedere se il prolungamento degli orari e l’aggiunta dei fine settimana sono utili e vengono sfruttati dai cittadini. Il 31 luglio si conclude la sperimentazione e faremo una valutazione». Ecco dunque i 14 ospedali coinvolti: Istituti clinici di perfezionamento di Milano, azienda ospedaliera di Legnano, azienda ospedaliera di Lodi, azienda ospedaliera di Pavia, azienda ospedaliera di Crema, azienda ospedaliera di Mantova, Asl Valcamonica/Esine, azienda ospedaliera di Brescia, azienda ospedaliera di Seriate (Bergamo), azienda ospedaliera di Valtellina e Valchiavenna (Sondrio), azienda ospedaliera di Lecco, azienda ospedaliera di Vimercate e Desio (Monza e Brianza), azienda ospedaliera di Como e azienda ospedaliera di Varese.

Ti potrebbero interessare anche:

Asl indebitate fino al collo, 5 miliardi solo per dispositivi medici. Un mare di soldi in sospeso
RSA/Regione verso revisione criteri accreditamenti
ROCHE-NOVARTIS/Rischio per i pazienti, si indaga per disastro
Neonata morta in ambulanza, l'assessore Borsellino annuncia le dimissioni
Ictus, in tre casi su quattro è colpa degli stili di vita sbagliati
Lombardia. Pronto soccorso già sovraffollati e si teme il peggio



wordpress stat