| categoria: salute

Un “ammortizzatore” aiuta chi ha l’artrosi al ginocchio

er aiutare chi soffre di artrosi al ginocchio, un problema che riguarda 2 milioni e mezzo di persone solo nel nostro paese, è in arrivo un ‘ammortizzatorè che alleggerisce il carico di lavoro dell’articolazione. Il dispositivo, già testato su diversi pazienti anche in Italia, è stato presentato al congresso della European Society for Sports Traumatology, Knee Surgery and Arthroscopy in corso ad Amsterdam. La molla, impiantabile in meno di un’ora di intervento nel tessuto adiacente all’articolazione del ginocchio, può essere usata quando le terapie tradizionali non funzionano ed è ancora presto per l’intervento chirurgico. Il dispositivo è in grado di ridurre il carico del ginocchio fino ad un massimo di 13 kg durante la fase di appoggio del piede a terra, con una riduzione del dolore fino all’80%, un rapido recupero con dimissione già a partire dal giorno successivo all’intervento e la ripresa della normale attività tra le 6 e le 12 settimane per la maggior parte dei pazienti. «Nel dettaglio – spiega Vincenzo Madonna, autore di uno degli studi presentati ad Amsterdam e direttore di struttura semplice di chirurgia del ginocchio dell’Ospedale Sacro Cuore di Negrar (VR) – è un sistema costituito da due placche metalliche che vengono fissate l’una sul femore e l’altra sulla tibia in modo da fungere da basi di ancoraggio per un vero e proprio ammortizzatore».

Ti potrebbero interessare anche:

Colesterolo e obesità, bocciati nove italiani su dieci
USA/ Lettini abbronzanti, scatta il divieto ai minori di 18 anni
Buio alleato della linea, dormire con troppa luce fa ingrassare?
Con gli acifdi grassi Omega-3 nella dieta si combattono Alzheimer e demenza precoce
Ictus, scoperto in Italia un farmaco che riduce del 50% i danni al cervello
Incubo rughe ma per 6 donne su 10 quelle occhi segno di forza



wordpress stat