| categoria: salute, Senza categoria

Allergie alimentari fatali al 90% nei ristoranti, serve una carta con informazioni chiare

Contro le allergie alimentari bisogna «essere sicuri al 100% di quello che stiamo mangiando, perchè a volte una forchetta o un contenitore ‘contaminatì da un altro alimento potrebbe scatenare una reazione. È stato dimostrato che il 90% delle anafilassi fatali avviene in ristoranti e mense, rarissimi invece i casi di reazioni pericolose nelle proprie case. Dati allarmanti, che devono far riflettere tutti i protagonisti della filiera alimentare e distributiva». Lo evidenzia Stefano Pucci della U.O.C. di Allergologia-P.O. Civitanova Marche (Mc) al congresso ‘L’uomo e il cibo: delizia e crocè, organizzato dalla Società italiana di allergologia, asma e immunologia clinica. Per combattere questo problema nasce la ‘Carta dei Desiderì, documento in forma di appello promosso dalle principali associazioni italiane pazienti per chiedere a istituzioni, aziende e attività commerciali di specificare, sempre e comunque, tutto quello che un piatto o una preparazione alimentare contiene.Le associazioni puntano il dito anche contro alcune dei testi diagnostici venduti sul web: non soltanto pacchetti promozionali, ma cliniche specializzate che vendono analisi specifiche per rilevare allergie o intolleranze. «È assurdo pensare che in pochi minuti si abbiano risultati scientifici che, in sede medica, necessiterebbero settimane e mesi – sottolinea Amelia, presidente Apa Italia, Associazione pazienti allergici – gli specialisti sono chiari: un’analisi scientifica richiede tempi lunghi e costi ambulatoriali di circa 30 euro. A volte sul web si paga molto di più. Inoltre non c’è fondamento scientifico neanche se ci si basa soltanto sulla presenza dell’IgG (Immunoglobina G) come cartina tornasole di una futura/probabile intolleranza. Si capisce che il metodo non è scientifico quando si parla di ‘sospenderè gli alimenti che provocano intolleranze per poi rimetterli dopo poche settimane. È per questo che la Carta dei Desideri deve essere una necessità per tutti, urgente e indispensabile».

Ti potrebbero interessare anche:

Processo Ruby, salta la requisitoria.Più lontana la sentenza
Ania, oltre tre milioni di auto sono senza assicurazione
Clochard muore carbonizzato a Milano dopo aver acceso un fuoco
BOX/ Angelo Roncalli, la vita del Papa buono
Vendono on line 7 tonnellate di pellet, due denunce per truffa
Tumori: nuove prove contro le carni lavorate, aumenta il rischio



wordpress stat