banner speciale sanremo 2020
| categoria: gusto, Senza categoria, Speciale Giubileo

VINO/ Ai Castelli romani si forma il sommelier delle “bollicine”

Ai Castelli romani si forma lo ‘Chevalier sabreur’. Un sommelier specializzato in ‘bollicinè. È l’idea di un nuovo corso, destinato a professionisti o appassionati del vino, organizzato dall’Associazione italiana sommelier, delegazione Castelli romani. Si parte il 21 maggio per finire il 25 giugno: 6 lezioni in tutto, che saranno tenute da docenti Ais, ogni mercoledì alle 20, presso il ristorante Quintessa. Molti gli argomenti nel programma: ‘La spumantizzazione: storia e origine delle bollicinè; ‘La Franciacorta: il metodo classico italianò; ‘Champagne: dal terroir alla classe delle bollicine francesì; ‘Il metodo Martinotti e il Prosecco di Valdobbiadenè; ‘Trento e il metodo Talentò; ‘La sciabolaturà. Doop l’esame finale, la consegna dei diplomi, con la nomina di ‘Chevalier sabreur’, che avverrà presso Chateau Franciacorta Berlucchi, durante una cena di gala. Con tanto di attribuzione della speciale insegna e della ‘sciabolà del sommelier, che potrà essere usata dai nuovi ‘cavalierì per aprire una frizzante bottiglia, ovviamente in circostanze possibili.

Ti potrebbero interessare anche:

Cervello, danni permanenti anche da una singola commozione cerebrale
OSTIA/Lungomare, tutti a piedi o in bici
Rieti, torna ad agosto la fiera mondiale del peperoncino
Usa, esecuzione choc: 15 iniziezioni e due ore per morire
Terrorismo/ Cellula di Al Qaida, via agli interrogatori
Da Moody's sì alle nozze BpM-Banco, Mps cede 220 milioni di npl



wordpress stat