| categoria: In breve

Aveva 40 piante di marijuana in casa: “Mi servono per il morbo di Crohn”

Per giustificare il possesso delle piante di marijuana ha detto agli agenti di essere affetto dal morbo di Chron e di assumere il principio della marijuana per curarsi. F.B., che aveva in casa circa una quarantina di piante, è stato arrestato dalla polizia a Roma per possesso, coltivazione e produzione di droga. Gli agenti sono arrivati a lui nel corso di una perquisizione in casa dei vicini, che venivano monitorati da tempo nell’ambito di un’indagine partita dalla piazza di spaccio del quartiere di Porta Maggiore. Gli investigatori del commissariato di Porta Maggiore, diretti da Giovanni di Sabato, seguendo le mosse di uno degli indagati sono finiti nella zona del litorale laziale. Grazie a un appostamento e a seguito di un lungo pedinamento in auto, durato da Roma fino ad Ardea, i poliziotti sono riusciti ad individuare la base operativa del gruppo. Nella giornata di ieri, decisi a intervenire, gli agenti hanno suonato al citofono dell’abitazione da controllare e con uno stratagemma si sono fatti aprire la porta.

Ti potrebbero interessare anche:

Coppola, l'ex "furbetto del quartiere", un'altra assoluzione
Atac, inchiesta arriva anche a società di informatica
ROMA/ Guasto tecnico, in tilt le macchine dei biglietti per bus e metro
SANREMO/ Littizzetto: 'Non devo dimostrare niente'
L'Isis conferma, le tre sorelle inglesi e i nove figli sono in Siria
CALCIO/ Coppa Italia, risultati del secondo turno eliminatorio



wordpress stat