| categoria: Roma e Lazio

Salario accessorio, lo sciopero è confermato, venerdì si fermano tutti i comunales

Non tornano indietro Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Csa: venerdi 6 giugno sarà sciopero per i 24mila dipendenti di Roma Capitale. Lo hanno ribadito i vertici dei quattro sindacati nella conferenza stampa odierna nella sede della Cisl Fp, proseguendo il muro contro muro con l’amministrazione capitolina sulla questione del salario accessorio dei lavoratori comunali. A repentaglio scuole, servizi, Polizia locale della Capitale, in un’agitazione che ha l’obiettivo di incalzare il Campidoglio per il rilancio della macchina amministrativa. Duro il segretario generale della Fp Cgil di Roma e del Lazio Natale Di Cola: «Il sindaco che chiede pazienza perché la realtà romana è davvero complicata, invece, ritiri la delibera di Giunta che mette una tagliola sulla riorganizzazione della macchina capitolina, frutto di decenni di accordi e leggi». Per Di Cola, «i progetti presentati per la riorganizzazione di scuola e polizia locale non sono innovativi, non rispondono alle esigenze dei cittadini e umiliano i lavoratori e impoveriranno il loro salario». Per questo, afferma il segretario della Cisl Fp Enti locali di Roma e del Lazio Giancarlo Cosentino, «il 6 giugno ogni servizio della città gestito da Roma Capitale sarà messo nelle condizioni di non essere erogato».

Ti potrebbero interessare anche:

Scosse di terremoto in Ciociaria. L'ultima di magnitudo 2.4
ILCASOLATINA/ 2 - Sospensione di Cusani, aula deserta: tutto rinviato
Eur, quartiere assediato. Ma venerdì arrivano i vigilantes
L'ordinanza anti-alcol non decolla
M5S, NO SOPRINTENDENZA A IMPIANTO BIOGAS IN SITO ARCHEOLOGICO MINTURNAE
Meningite, autista Atac ricoverato al Gemelli



wordpress stat