| categoria: politica, Senza categoria

EXPO/ La Procura di Milano lavora all’ipotesi di giudizio immediato per la “Cupola”

La cosidetta ‘cupolà degli appalti di Expo, finita nell’ultima inchiesta dei magistrati milanesi, potrebbe finire a giudizio immediato, saltando così, come prevede il codice di procedura penale, la fase dell’udienza preliminare davanti al gup. Per ora è solo un’ipotesi ma, stando a quanto si apprende in ambienti giudiziari, gli inquirenti stanno valutando la possibilità di procedere con il rito più celere rispetto a quello ordinario in particolare per l’ex Dc Gianstefano Frigerio, per l’ex ‘compagno G’ Primo Greganti, per l’ex senatore Pdl Luigi Grillo, per l’ex Udc-Ncd Sergio Cattozzo, per l’ex manager Expo Angelo Paris e per Enrico Maltauro

Per poter richiedere il giudizio immediato i magistrati milanesi hanno sei mesi di tempo dall’arresto dei sei indagati. Da quando sono scattate le manette è trascorsa qualche settimana quindi, fanno notare negli ambienti giudiziari, c’è tutto il tempo per lavorare a quello che viene considerato sempre, Expo a parte, un obiettivo: fare giustizia il più rapidamente possibile. Tuttavia i riscontri allo stato in mano agli inquirenti sono ritenuti già abbastanza solidi. C’è bisogno ancora di qualche chiarimento e di approfondire alcuni capitoli, in particolare in relazione al polo sanitario da realizzare a Sesto San Giovanni. Un ‘capitolò che già conterebbe però su diverse ammissioni da parte degli indagati. Già dai prossimi giorni, quindi, i magistrati potrebbero dar vita ad una nuova tornata di interrogatori per definire al meglio i riscontri alle ipotesi accusatorie mosse. Alla fine la richiesta di giudizio imemdiato dovrà comunque avere l’avvallo del procuratore capo Edmondo Bruti Liberati che nei giorni scorsi ha disposto che tutti gli accertamenti che fanno riferimento a Expo siano riferiti al suo ufficio. ‘Capò a parte, fanno notare infine alcuni interlocutori, un’accellerazione nell’iter procedurale non sarebbe nuovo al dipartimento a cui l’inchiesta Expo è stata affidata, quello del procuratore aggiunto Ilda Boccassini, che già in passato, per diversi procedimenti, ha fatto ricorso proprio all’immediato

Ti potrebbero interessare anche:

CRISI/ Saccomanni, Cancellieri, Gallo, Zagrebelski? Solo nomi in libertà
Sonia Gandhi in ospedale ''per un check-up''
Grillo, ora al voto per vincere, il Colle non si opponga
Berlusconi: "Resto leader di Fi, basta parlare dei miei figli"
"Ucciso" dal crac di Banca Etruria. Inchiesta per istigazione al suicidio
Autodemolitori solo fuori dal Gra. Slittano gli "sfratti"



wordpress stat