| categoria: politica, primo piano, Senza categoria

Sicilia, vince il Pd. Ma Renzi avverte, finito il tempo della rendita elettorale

Sicilia, vince il Pd e a piazza del Nazareno tirano un sospiro di sollievo. Ma Renzi avverte, finito il tempo della rendita elettorale, è tempo di ragionare e di rimboccarsi le maniche. I comuni interessati erano Caltanissetta (unico capoluogo di provincia dove si è votato nell’Isola), San Cataldo (Cl), Acireale (Ct), Bagheria, Monreale e Termini Imerese nel Palermitano, Pachino (Sr) e Mazara del Vallo (Tp). L’affluenza in tutta l’Isola era stata del 35,04%, pari a 104.176 votanti

Giovanni Ruvolo del Centrosinistra è il nuovo sindaco di Caltanissetta, unico capoluogo siciliano dove si è votato per io ballottaggi. Il dato è definitivo, relativo a tutte le 56 complessive, e assegna al candidato del Pd e dell’Udc il 64,3% delle preferenze. Il suo avversario, Michele Giarratana del Centrodestra, si è fermato al 35,7%.

E’ il candidato del Movimento 5 Stelle Patrizio Cinque il nuovo sindaco di Bagheria, il paese del grande poeta Ignazio Buttitta, del pittore Renato Guttuso e del regista Giuseppe Tornatore. L’esponente del M5S ha totalizzato 14.574 voti, pari al 69,77%, superando al ballottaggio il candidato del Centrosinistra Daniele Vella che con 6.314 preferenze si è fermato al 30,23%. “Abbiamo vinto”: così su Twitter Beppe Grillo sul voto nella città dell’hinterland palermitano. I grillini stanno già festeggiando in piazza.

A Monreale, alle porte di Palermo, vince Piero Capizzi del Pd. La sua elezione è certa quando mancano i dati di solo 2 delle 36 sezioni. Capizzi ottiene il 56,33% dei voti contro il 43,67% di Alberto Arcidiacono, sdostenuto da Udc, Forza Italia e alcune civiche.

Sempre nel Palermitano, Salvatore Burrafato (Centrosinistra) è stato confermato sindaco di Termini Imerese. Al ballottaggio ha ottenuto 7.688 voti pari al 53,76 per cento. Allo sfidante Agostino Moscato, sostenuto da liste civiche e elementi di centrodestra, sono andati 6.612 voti pari al 46,24 per cento.

A San Cataldo, in provincia di Caltanissetta, il nuovo sindaco è Giampiero Modaffari, appoggiato da due liste civiche, che vince con il 63,81 dei consensi nel ballottaggio contro Giuseppe Scarantino, sostenuto anche lui da liste civiche e fermatosi al 36,19%. Il dato definitivo delle 28 sezioni assegna a Modaffari 6.679 voti, a fronte dei 3.788 riportati da Scarantino.

In provincia di Siracusa, a Pachino, l’esponente dell’Udc Andrea Ferrara, che due settimane fa prese il 16,4%, sfiderà il candidato del Pd Roberto Bruno (27,7%). A San Cataldo, nel nisseno, gli elettori dovranno scegliere fra Giuseppe Scarantino (24,2%) e Giampiero ;odaffari (33,3%). Ad Acireale, comune in provincia di Catania, la sfida è fra Roberto Barbagallo (33,5%) ed il candidato di Forza Italia, Michele Di Re (24,2%).ballottaggi segnano “la fine delle posizioni di rendita elettorale, è finito il tempo in cui qualcuno sa che in quel posto si vince di sicuro”. Matteo Renzi, oin Vietnam per una missione in Oriente, così analizza i risultati dei ballottaggi, dicendosi comunque soddisfatto per un “risultato straordinario”.

Ti potrebbero interessare anche:

Rebus sottosegretari per Renzi, maggioranza in fermento
TELECOM/ Recchi, sarò presidente di garanzia per tutti i soci
NUCLEARE/ Regione e trasparenza su dismissione di Borgo Sabotino
Spending review, Cottarelli: pensioni e sanità meno tagliate
SONDAGGI/ Renzi ha perso un altro punto nell'ultima settimana
Tredicesime, in arrivo 30 miliardi di euro per gli italiani



wordpress stat