| categoria: sanità Lazio

MALTEMPO/ S.Camillo, perdita d’acqua in Rianimazione

Il forte nubifragio che si è abbattuto sulla Capitale ha colpito l’ospedale San Camillo di Roma mettendo in difficoltà il Reparto di rianimazione. Si è trattato di “una perdita d’acqua nel corridoio fuori la Rianimazione, quindi non dove sono ricoverati i pazienti, dovuta al fatto che il discendente che raccoglie le acque meteoriche ha avuto una perdita dovuta alle forti piogge. Ora il problema è risolto e i locali puliti. Il servizio non ha mai subito interruzioni”. A fare chiarezza all’Adnkronos Salute sulle notizie apparse online è il direttore generale dell’azienda S.Camillo Forlanini, Antonio D’Urso.

“Il problema – aggiunge D’Urso – è che nel corpo di fabbrica dell’edificio che ospita la Rianimazione il tubo che raccoglie le acque meteoriche è all’interno delle mura. Le forti piogge devono aver intasato la condotta e causato il problema. Ora risolto

Ti potrebbero interessare anche:

Farmaci, Regione Lazio riorganizza la Rete dei comitati etici
Che succede al San Camillo? Chi vuole fargli terra bruciata?
SAN CAMILLO/Il dg Morrone: "siamo costantemente boicottati". Chi ha interesse che le strut...
Alcol e patologie correlate. Nasce un percorso dedicato alla Fondazione Policlinico Gemelli
LATINA, ASL: SU STABILIZZAZIONE PRECARI VALUTATE TUTTE LE OPZIONI
Tecnologia endovascolare innovativa al San Giovanni-Addolorata



wordpress stat