| categoria: spettacoli & gossip

Conto alla rovescia per i Rolling Stones al Circo Massimo. Ed è già caos

Domenica c’è l’attesa tappa romana dell’On fire tour dei Rolling Stones. La Capitale già si sta preparando ad accogliere il gruppo di Mick Jagger e le oltre 65mila persone previste per l’evento al Circo Massimo, con un piano studiato da Comune e organizzazione. L’idea è quella di creare una sorta di ‘zona rossa’ che comprenda dal lungotevere fino a piazza del Colosseo, via delle Terme di Caracalla e piazza Albania. In questo reticolo di strade potranno avere accesso solo i residenti e i possessori del biglietto del concerto. Si pensa anche a un massiccio spiegamento di forze sin da domani (sciopero dei vigili permettendo), con numerosi servizi di assistenza, con un’area appositamente dedicata alle persone disabili alla destra del palco.

E proprio dalla giornata di domani dovrebbero partire le prime modifiche al tpl, con la chiusura di via dei Cerchi per consentire l’arrivo e il parcheggio dei mezzi dell’organizzazione dell’evento. Prevista anche la riduzione della carreggiata su via dell’Ara Massima di Ercole, con chiusura del lato adiacente al Circo Massimo. Sabato, invece, scatterà la riduzione di carreggiata anche su via del Circo Massimo, che rimarrà comunque a doppio senso di marcia.

Domenica, infine, partiranno le ultime misure, con la chiusura delle vie di accesso diretto al luogo dell’evento: via del Circo Massimo, via delle Terme Deciane, via Clivio dei Publicii, via di Valle Murcia, via della Greca, via di San Teodoro. Impedito l’accesso annche da Terme di Caracalla, piazza del Colosseo, via Celio Vibenna, via San Gregorio, viale Aventino, lungotevere Aventino-Santa Maria in Cosmedin e via Petroselli.

Il giorno del concerto apertura straordinaria per mezzi pubblici e, dalle 19 in poi, per traffico veicolare, taxi e ncc di via dei Fori Imperiali – di solito pedonalizzata la domenica – per sopperire alla chiusura delle vie limitrofe. Per l’occasione verrà potenziata la rete dei trasporti: più corse di bus da e verso il Circo Massimo – con qualche modifica ai percorsi – e il prolungamento della linea B della metro di due ore – con chiusura quindi all’1.30 di notte – rispetto al normale orario domenicale. La stazione metro Circo Massimo resterà, però, chiusa tutta la giornata. Potranno essere utilizzate, invece, le vicine stazioni di Colosseo o Piramide. L’accesso degli spettatori al concerto avverrà da 4 ingressi posizionati a via del Circo Massimo, via dei Cerchi, via della Greca e via della Greca lato via di San Teodoro, quest’ultimo riservato ai disabili.

CAMBIA MOBILITÀ-TPL

Il Campidoglio ha predisposto alcune variazioni alla viabilità della zona e al trasporto pubblico, per agevolare la preparazione dell’area in vista dello spettacolo e il corretto afflusso e deflusso degli spettatori. Per tutta la durata delle variazioni alla circolazione veicolare, sarà comunque garantito il transito nelle vie interessate per i residenti e gli aventi diritto.

VARIAZIONI ALLA MOBILITÀ – Dalle 00.01 di domani via dei Cerchi sarà chiusa al transito veicolare, dallo stesso orario verrà ridotta la carreggiata su via dell’Ara Massima di Ercole, con chiusura del lato adiacente al Circo Massimo. Alle 8 di sabato invece scatta la riduzione di carreggiata anche su via del Circo Massimo, che rimarrà comunque a doppio senso di marcia. Dalle 2 di domenica saranno completamente chiuse al traffico via del Circo Massimo, via delle Terme Deciane, via Clivio dei Publicii, via di Valle Murcia, via della Greca, via di San Teodoro. Dalle 7 della stessa giornata è interrotto anche l’accesso da Terme di Caracalla, piazza del Colosseo, via Celio Vibenna, via San Gregorio, viale Aventino (ambo i sensi a partire da piazza Albania), lungotevere Aventino-Santa Maria in Cosmedin e via Petroselli.

TRASPORTO PUBBLICO – Alla luce di queste variazioni della mobilità, domenica via dei Fori imperiali sarà percorribile esclusivamente per i mezzi di trasporto pubblico, mentre dalle 19 riprenderà ad essere percorribile anche al transito veicolare, ncc e taxi. La linea B della metropolitana invece resterà aperta fino all’1.30 di lunedì, per consentire il regolare deflusso degli spettatori. Per tutta la giornata di domenica la fermata Circo Massimo rimarrà chiusa, le uscite di riferimento sono Piramide e Colosseo. I mezzi di trasporto pubblico provenienti da Testaccio transiteranno seguendo il percorso lungotevere, via Arenula, Botteghe Oscure e giungeranno a piazza Venezia. Quelli provenienti da piazza Venezia invece transiteranno in via del Teatro Marcello, Foro Olitorio verso lungotevere fino a ponte Mazzini dove gireranno, ripercorreranno un tratto di lungotevere e gireranno di nuovo verso ponte Sublicio. Le linee che normalmente attraversano l’area delle Terme di Caracalla effettueranno l’itinerario: Porta Metronia, Porta Ardeatina, via Cristoforo Colombo, circonvallazione Ostiense, via Benzoni, via Matteucci, via Ostiense, via di Porta San Paolo, via Marmorata, lungotevere.

L’ACCESSO DEL PUBBLICO ALL’AREA DEL CONCERTO – Avverrà da 4 ingressi posizionati a via del Circo Massimo, via dei Cerchi, via della Greca e via della Greca lato via di San Teodoro, quest’ultimo riservato ai disabili. A fianco dell’area hospitality, posizionata sul lato destro del palco, è prevista un’area appositamente dedicata alle persone disabili. Anche gli ospiti muniti di pass potranno accederanno all’area hospitality da via dei Cerchi lato via di San Teodoro. I venditori ambulanti di gadget autorizzati potranno posizionarsi esclusivamente a viale Aventino, sul lato destro in direzione Piramide e fino a piazza Albania.

Ti potrebbero interessare anche:

TV/ Troppo complicato, Masterpiece non va
Il nudo di Gabriel Garko spopola sul web
FESTAROMA/ Villaggio, oggi siamo tutti Fantozzi
FUMETTI/ Addio a Franco Oneta, matita di Scooby - Doo
Perché Crozza ha lasciato La7 per andare a Discovery. Non solo soldi
Angela Brambati: “Ricchi e Poveri”, il nome lo dobbiamo a Franco Califano. La brunetta più amata dag...



wordpress stat