| categoria: In breve, Senza categoria

YARA/ La madre di Bossetti, la scienza ha sbagliato, Massimo non è un killer

«Non ci credo. Dovrei guardarlo in faccia per capire se dice la verità. Ma non può accadere, perché non è vero. Per gli investigatori è così. Per me no, al cento per cento. Non sono mai stata con Guerinoni». A parlare in un’intervista a ‘Il Corriere della Serà è Ester Arzuffi, 67 anni, madre di Massimo Giuseppe Bossetti, presunto assassino di Yara Gambirasio a Brembate di Sopra. «Con il carattere che ho, se lo avessi visto lì fisso a guardare i servizi sulla bambina e avessi dubitato di lui, gli avrei detto: ‘Vai dai carabinierì. Lo avrei trascinato – ha aggiunto Ester Arzuffi – Sono consapevole di che cosa indica il Dna, ma dico che non è vero». In merito alla relazione con Giuseppe Guerinoni Arzuffi ha affermato che «era un amico, e non abbiamo mai avuto una relazione». Rivolgendosi poi ai genitori di Yara, la madre di Bossetti esprime il suo dispiacere per l’accaduto:«Mi spiace per la perdita della loro figlia. Li capisco perché sono mamma e sto soffrendo anche io. Sono brave persone. Prima o poi andrò a trovarli e un abbraccio glielo devo dare». E al figlio: «Gli mando un abbraccio. Voglio guardarlo negli occhi e dirglielo: ‘Non sei figlio di quell’altrò».

Ti potrebbero interessare anche:

Calunnia e falso, indagata l'ex sindaco di Genova Vincenzi
Ior: entro fine anno sito internet e bilancio pubblico
Fisco: diluvio adempimenti, 187 in 3 mesi, 2 a giorno
FOCUS/ Orrore sul web, "decapitato l'ostaggio croato"
MILANO/ Strupra ragazza per ritorsione, arrestato membro di gang latinos
RAGGI, ARRIVANO NUOVI BUS, AVANTI IN RISANAMENTO ATAC



wordpress stat