| categoria: Dall'interno

Lacrime e applausi per Ciro a Napoli, oggi i funerali a Secondigliano

“Questa mattina Ciro aveva un volto sereno, come quello della mamma”. Lo racconta Angelo Pisani, avvocato della famiglia Esposito e presidente della Municipalità di Scampia, che davanti all’auditorium ha accolto, insieme alla gente del quartiere, la salma del ragazzo assassinato, giunta poco prima delle 19. Un lungo applauso ha interrotto il silenzio della camera ardente allestita per Ciro Esposito a Scampia, quando è entrata la bara. Ad accompagnare il feretro, i suoi genitori, stretti nell’abbraccio di parenti e amici.

l corteo è passato anche in via Ghisleri dove si trova l’autolavaggio nel quale lavorava Ciro. Prima di arrivare a Scampia, c’è stata una sosta al cimitero di Miano per ricomporre la salma dopo il lungo viaggio che ha riportato il giovane a casa da Roma.
I funerali si svolgeranno venerdì alle 16:30. “Mi ha contattato la Fifa – racconta l’avvocato Pisani – vogliono scrivere ai genitori di Ciro. Era un ragazzo perbene ed è morto da eroe. La municipalità ha preparato dei manifesti per ricordare il suo atto di eroismo e il suo sacrificio: sui manifesti abbiamo scritto che Ciro è un eroe di questa città. E il suo sacrificio non sarà dimenticato”.Sono stati i familiari e il sindaco Luigi de Magistris i primi a entrare nella camera ardente allestita all’interno della sede della Municipalità. Una folla di cronisti, fotografi, tifosi, conoscenti e gente del quartiere aveva atteso quasi due ore l’arrivo della salma del giovane.

Il lutto per la morte di Ciro unisce le tifoserie. Davanti ai cancelli dell’autolavaggio di proprietà della famiglia Esposito si accumulano sciarpe e mazzi di fiori mandati dal Torino, dalla Lazio e del Catania. Per i funerali in piazza Grandi eventi sono attese rappresentanze del tifo organizzato di altre squadre gemellate o vicine agli azzurri. Sotto lo striscione “Ciao eroe”, si legge la scritta “Grazie per averci insegnato a lottare e ad avere coraggio”.

La lunga attesa del feretro in mattinata aveva provocato tensioni a Scampia. Alcuni suoi amici, ha fatto sapere l’avvocato Pisani (che è anche il presidente dell’ottava Municipalità della città, nel cui territorio cade il rione di Scampia), erano intenzionati a partire per Roma. Il legale li ha convinti a desistere. Nel primo pomeriggio, dalla Municipalità di Scampia il comunicato: “Il corpo di Ciro sarà stasera a Scampia nella camera ardente per il saluto di tutti gli amici egli sportivi mentre i genitori e i familiari di Ciro chiedono silenzio e rispetto durante lo svolgimento dei funerali: “Lasciateci pregare, non sono gradite telecamere e interviste”, dice il fratello di Ciro.

La famiglia, ha sottolineato ancora il legale, chiede silenzio e rispetto a cronistti e operatori tv “per permettere di pregare insieme serenamente e rimanere raccolti nel loro dolore. Certi della professionalità confidiamo nella comprensione di suddetta richiesta in questo delicato momento. Spero che anche i politici e i rappresentanti delle istituzioni abbiano la giusta sensibilità e non partecipino a feste e passerelle in queste giornate di dolore, rispettando il silenzio e le preghiere per Ciro. Quando si proclama un lutto dovrebbe valere per l’intera comunità che piange la perdita di un suo concittadino. E se una città marchia il proprio gonfalone con la lista nera, come deve fare l’intera nazione, vuol dire che in una famiglia si è consumata una tragedia che si riflette sull’intera cittadinanza”.

Intanto la giunta comunale, su proposta dell’assessorato al Patrimonio e Cimiteri, ha approvato una delibera con cui ha messo a disposizione della famiglia Esposito un tumulo nel cimitero di Secondigliano per la sepoltura di Ciro.

Ti potrebbero interessare anche:

Caserta, uccide fratello e nipote e si suicida.Lite per eredità?
NAPOLI/ In ospedale per un'emorragia ma la tac è fuori uso: muore 41enne
CASSAZIONE/ Gravi frodi Iva, "eliminata" la prescrizione breve
In Italia 'smart' 7 telefonini su 10
NAPOLI, SANITA’ CAOS/ 1 - Paziente muore al Cardarelli, la salma resta per ore accanto al bagno
Tornano le "Feste della Castagna della Tuscia"



wordpress stat