| categoria: Roma e Lazio

Multiservizi, continua la protesta e l’occupazione dell’Aula Giulio Cesare

Prosegue la protesta dei lavoratori di Roma Multiservizi con l’occupazione dell’aula Giulio Cesare. La mobilitazione, fanno sapere i lavoratori, continuerà «fin quando il sindaco Marino e l’assessore Cattoi annunceranno ufficialmente quanto promesso venerdì: sospensione del preesercizio a Cns, proroga di un anno e gara per l’affidamento del servizio». «Ci sentiamo presi in giro così come non si sta tenendo conto della volontà del consiglio comunale che si era espresso in maniera chiara – continuano i lavoratori che hanno proseguito l’occupazione dell’aula tutta la notte – Avevamo chiesto di darci una risposta entro il 30 giugno perché tanti di noi adesso non hanno più contratto o in ferie forzate per tutto il mese. Ma le nostre ferie le passeremo in Campidoglio e ad occupare di nuovo pacificamente ma con tanta rabbia nei confronti di chi sta tradendo la nostra fiducia». «Si sta facendo un piano di rientro dove ad essere tagliati siamo noi lavoratori. Siamo noi con i nostri pochi soldi a non fare quadrare i conti? Perché anche ieri ci continuavano a dire di stare tranquilli? Vogliamo sapere la verità, le rassicurazioni verbali non ci bastano più, le parole se le porta via il vento», concludono.

Ti potrebbero interessare anche:

La Rai cerca casa, a gennaio via da Viale Mazzini. Finirà a Termini?
Il neo sindaco Marino passa un week end nelle montagne abruzzesi e va a Pescasseroli
Comune, rischio default sulla testa di Ignazio Marino
Uccide la compagna e si consegna ai carabinieri. Omicidio all'alba a Piazza di Spagna
Cadono pezzi di intonaco dalla Torretta di Ponte Milvio
LA ALFONSI PROMETTE LA DELIBERA, GLI ESERCENTI FRENANO LA PROTESTA



wordpress stat