| categoria: sanità, Senza categoria

ANTITRUST/ 2 – In sanità serve la concorrenza tra pubblico e privato

«Anche nel settore sanitario è necessario introdurre una netta separazione tra regolamentazione e controllo, che dovrebbe essere accentrata a livello nazionale, e fornitura del servizio: in questo modo strutture pubbliche e private potrebbero garantire in concorrenza tra loro la produzione e l’erogazione delle prestazioni sanitarie specialistiche e ospedaliere». È quanto scrive l’Antitrust nella segnalazione al Governo e Parlamento per la legge annuale sulla concorrenza. «Le Asl – spiega l’Authority- dovrebbero mantenere unicamente le funzioni di sanità pubblica, assistenza di base e controllo dell’attività specialistica e ospedaliera. Ai cittadini va garantito l’accesso alle informazioni sui dati riguardanti l’attività medica svolta e la qualità del servizio erogato dalle strutture sanitarie pubbliche e private, per dare loro la massima possibilità di scelta, orientandola verso le strutture più efficienti». Contemporaneamente perciò, le risorse pubbliche destinate alle strutture sanitarie private, che operano in regime di accreditamento devono «essere attribuite sulla base di criteri idonei a selezionare le imprese maggiormente efficienti e a consentire l’effettivo accesso al mercato anche a operatori nuovi entranti». Sono, inoltre, da eliminare «gli ostacoli alla libertà di accesso agli operatori privati nell’erogazione di prestazioni sanitarie che non gravano sul bilancio pubblico». Infine, conclude l’Antitrust, «una diversa regolamentazione può produrre risparmi nell’approvvigionamento dei dispositivi medici tramite gara, garantendo la concorrenza tra le imprese fornitrici».

Ti potrebbero interessare anche:

EUROPEE/ Berlusconi prende tempo sulle liste
UGL/ Caos e tensione nel sindacato, la minoranza irrompe nella sede di Roma
Primo maggio, Atac attacca per prima: revoca le ferie ai macchinisti per coprire i turni
Marò, l'apertura dell'India: "Garanzie per presenza di Girone al processo"
Il blog di Grillo, Merkel scarica Renzi e punta su Berlusconi
LATINA, ASL: SU STABILIZZAZIONE PRECARI VALUTATE TUTTE LE OPZIONI



wordpress stat