| categoria: Senza categoria, sport

Mondiali, un solo grido #forzaneymar, ma è polemica

La superstar del basket Kobe Bryant, attualmente in vacanza in Grecia, continua a seguire da vicino il Mondiale di calcio, sport di cui è appassionato, e ha voluto dire la sua, con una nota su Facebook, sull’infortunio occorso a Neymar in Brasile-Colombia. “La ginocchiata a Neymar – scrive Byant, che ha visto la partita in televisione – è un esempio pessimo e senza classe di come competere nello sport”. Le considerazioni del fuoriclasse dei LA Lakers sono state immediatamente riprese da molti ‘media’ brasiliani.
“Nemmeno un cartellino giallo? Nulla. Thiago (Silva, ndr) passa davanti al portiere e viene ammonito. E’ incomprensibile”. Felipe Scolari non nasconde il disappunto per l’infortunio a Neymar, che priva il Brasile della sua stella fino alla fine del mondiale. I padroni di casa hanno pagato caro la vittoria (2-1) sulla Colombia nei quarti. Anche perché il giallo a Thiago Silva lo costringerà a saltare la semifinale con la Germania. E se la prende con l’arbitro, lo spagnolo Velasco Carballo, per non aver saputo tutelare Neymar dalle entrate dure degli avversari. Una costante del torneo, afferma, “anche se nessuno pensa che siano interventi seri. Eppure tutti hanno visto Neymar uscire in barella, urlando di dolore”. Scolari però esclude che nella ginocchiata di Zuniga alla schiena dell’attaccante, con conseguente frattura della terza vertebra lombare, vi fosse l’intenzione di far male.
Non c’era cattiveria nell’entrata che ha privato il Brasile di Neymar per il resto del mondiale. Lo ha spiegato Juan Camilo Zuniga, difensore della Colombia e del Napoli, colui che ha assestato la ginocchiata nella schiena che ha fratturato una vertebra alla stella brasiliana. “Si è trattato di un’azione normale. Non avevo certo intenzione di fargli del male – ha assicurato Zuniga alla rete televisiva Globo – Sul campo do tutto per la maglia del mio paese, ma senza mai la volontà di ferire un avversario”. “E’ stata una partita che entrambe le squadre volevano vincere. Ci sono stati contrasti duri, ma i brasiliani non erano da meno – ha aggiunto Zuniga – E’ normale. Certo non sono intervenuto con la volontà di fratturargli la colonna. E’ una cosa molto triste. E spero che con l’aiuto di Dio non sia qualcosa di più grave, perché tutto il mondo sa che è un grande talento per il Brasile”.
“Neymar, amico, spero che tu possa recuperare presto”. E’ questo il messaggio che Lionel Messi, tramite Facebook, ha voluto inviare al compagno nel Barcellona, ma avversario al Mondiale, per il quale il torneo è finito dopo l’infortunio contro la Colombia, causatogli da una ginocchiata nella schiena sferratagli da Zuniga. Messi ha voluto ‘postare’ il messaggio per Neymar sia in spagnolo che in inglese.
Anche la Presidente del Brasile Dilma Rousseff, non appena appresa la notizia che per Neymar il Mondiale 2014 è finito a Fortaleza, ha voluto inviare un suo messaggio di incoraggiamento all’asso della Selecao. “Come tutti i brasiliani, sono solidale con Neymar. #ForzaNeymar. E’ l’ora di stare tutti uniti insieme alla #SeleçãoBrasileira de Felipão e Parreira. #VaiBrasil”, sono le considerazioni ‘postate’ dalla Presidente

Ti potrebbero interessare anche:

La regina Elisabetta cerca un nuovo chef
ROMA/ Osvaldo-De Rossi-Pjanic, l'Europa cala sui big di Trigoria
ALITALIA/ Lupi, pareggio dal 2017 poi utili e nuovi soci
IL PUNTO/ Da crisi a exploit, Napoli-Juve torna da scudetto
Braccio di ferro Grillo-Raggi, lei molla sui collaboratori. Per la Muraro "decideranno i giudic...
GB: NUOVO ALLARME SANITÀ, 'OSPEDALI SULL'ORLO DEL COLLASSO'



wordpress stat