| categoria: salute, Senza categoria

Ecco l’interlocutore del sonno, la scienza spiega come ci addormentiamo

L’optogenetica, una tecnica di ricerca innovativa che utilizza la luce per influenzare le cellule, sta permettendo ai neuroscienziati di capire sempre meglio come ci addormentiamo. Gero Miesenböck, direttore del Centre for Neural Circuits and Behaviour dell’Università di Oxford, ha usato questa tecnica sul moscerino della frutta, per trovare l’interruttore che dice al cervello di addormentarsi. Miesenböck è considerato il ‘papà’ dell’optogenetica, ed è stato il primo a utilizzare la luce per controllare l’attività cerebrale. Semplicemente ‘illuminandò il cervello, gli scienziati possono oggi accendere o spegnere gruppi di cellule nervose ed esaminare come i circuiti cerebrali comunicano elettricamente gli uni con gli altri, il tutto direttamente negli animali vivi e in tempo reale. Oggi, durante una conferenza tenuta da alcuni vincitori del Brain Prize 2013 all’interno del Forum europeo delle Neuroscienze in corso a Milano, Miesenböck ha raccontato come l’optogenetica può essere applicata alla comprensione dei meccanismi che regolano il sonno. – Con il suo gruppo di ricerca, ha scoperto che nei moscerini della frutta esistono specifiche cellule cerebrali che regolano l’addormentamento: la loro semplice attivazione provoca sonnolenza. E probabilmente cellule simili esistono anche nel nostro cervello. Attivando con le tecniche dell’optogenetica i gruppi di neuroni legati al sonno, i moscerini cadevano immediatamente addormentati. Miesenböck e colleghi hanno scoperto un gene cruciale per il corretto funzionamento di questi neuroni: la sua mutazione causava nei moscerini insonnia o disturbi del sonno, con conseguenti deficit di memoria o apprendimento. Proprio come accade a noi quando passiamo un’intera notte svegli.

Ti potrebbero interessare anche:

CORTO CIRCUITO/ Gli italiani chiedono lavoro e meno tasse, il "Palazzo" è ostaggio della q...
Il governo inciampa su Padoan, il Senato boccia la nomina a presidente Istat
MOSTRE/A Forlì La storia del Liberty, uno stile per l'Italia moderna
Sfiducia alla Boschi, la Camera dice no
FAVOLA BENEVENTO, SECONDA VITTORIA DI FILA
Sabaudia Brand. Un logo per promuovere il territorio e le sue attività



wordpress stat