| categoria: Il Commento, Senza categoria

Non bastano le parole, servono i fatti. La Chiesa deve reagire, ed energicamente

Circa una settimana fa, papa Francesco si è recato in visita in Calabria. I mezzi di comunicazione hanno enfatizzato un passaggio di una sua omelia, nel quale afferma che i mafiosi sono scomunicati ipso facto. Innanzi tutto, va detto che in quella circostanza il papa non parlava ex cathedra. Per dirla in termini correnti, non ha ritualmente pronunciato la formula della scomunica da fulminare nei confronti dei destinatari vergata sull’apposita bolla. La scomunica non è un atto informale, ma segue un preciso protocollo. Pertanto, è dubbia l’efficacia della sua esternazione. Si potrebbe definire come parole in libertà, forse dettate dall’emozione del momento e della reazione alla cinica mostruosità del fenomeno mafioso. Ciò precisato, non bastano le parole, occorre che ad esse seguano i fatti. La chiesa ha perso energia, per questo il messaggio da essa portato non penetra più nelle menti e nei cuori di coloro ai quali deve essere predicato il Verbo evangelico. Ci si attendono provvedimenti nei confronti del clero, a tutti i livelli, che tollera manifestazioni di ossequio ai boss locali che sanno di sfida alle autorità civili e ai pastori delle chiese. Ci si attendono reazioni energiche da parte dei credenti tutti, clero e laici, altrimenti che cristianesimo è quello che si nasconde, subisce e rimane silenzioso di fronte ai soprusi? È in voga una tradizionale falsa immagine del cristianesimo primitivo che subisce le persecuzioni (esaltate esageratamente) senza fiatare. Ci sono state anche ribellioni, come gli annali storici riferiscono. La fede non si difende con la violenza, ma è necessaria una testimonianza energica, non la passiva acquiescenza
Maurizio Del Maschio

Ti potrebbero interessare anche:

A Londra il te resta bevanda la 'regina'
CRISI/ Unimpresa, in un anno prestiti giù di 70 miliardi
Alcune proteine alla base di malattie del sistema nervoso
IL PUNTO/ Serie A parte con il botto, teste di serie ko
Calcio scommesse, confisca dei beni per chi trucca le partite
Fregene, l'erosione è emergenza: se ne occuperà una commissione regionale



wordpress stat